Circa 21.326 risultati

All

ASKANEWS NEWS PUBBLICATO IL

Chiara Dynys e le luci di guerre lontane alla Biennale di Mosca

Mosca, (askanews) - Un progetto italiano alla VII Biennale di Arte contemporanea di Mosca parla di conflitti e convivenza, nella cornice della Versailles moscovita, Arkhangelskoe con il suo magnifico parco e i suoi palazzi che appartennero al principe Nikolaj Yusupov, diplomatico sotto gli zar, mecenate e amante dell'arte italiana.

Qui troviamo due lavori di Chiara Dynys, artista italiana già nella collezione del Museo del Novecento a Milano. La mostra, curata da Giorgio Verzotti, è composta di due installazioni, La prima "Please don't cry" ci parla dei conflitti mondiali dall'Iraq alla Siria, dall'Afghanistan all'Ucraina, dal Congo alla Libia. L'artista: "Sono dieci sfere di vetro, che ci raccontano attraverso le mappe dei 10 stati in guerra, la tragicità, la drammaticità della situazione, per ciascuna nazione".

Nella seconda installazione, "Look afar", Dynys è riuscita a catturare l'aurora boreale in un video, un percorso di 40 giorni nella Lapponia svedese sul fenomeno della luce del nord: "Il lavoro si intitola "Guarda Lontano" e ci parla dell orizzonte, di un evento in qualche maniera drammatico, perché l aurora boreale anticamente era vista come le luci di una guerra lontana."

Tutti i video
seguici su