Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx TAG arrowDx #BUONOASAPERSI

Risultati per il tag: #buonoasapersi

438 risultati
QUIFINANZA BUONO A SAPERSI 06 DICEMBRE 2019 1.530 visualizzazioni

Visite fiscali: orari e sanzioni

Anche nel 2020, le visite fiscali per i dipendenti pubblici e privati non subiranno variazioni, rispetto alle normative in vigore dal 2018, con l’istituzione del Polo Unico dei Controlli, che fa capo all’INPS.

 

La procedura

In caso di malattia, ogni lavoratore è tenuto a farsi redigere l’apposito certificato dal medico di famiglia, dove sono anche indicati i giorni di prognosi previsti per arrivare alla guarigione: l’invio del certificato all’INPS spetta al medico curante, mentre è il dipendente a doversi occupare di inviarne copia al datore di lavoro, entro 2 giorni dal manifestarsi della malattia.

 

Statali e privati

Per i dipendenti statali, ovvero insegnanti, impiegati in uffici pubblici, sanitari e personale delle forze armate, occorre essere reperibili presso il domicilio indicato sul certificato medico, la mattina dalle 9.00 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00, 7 giorni su 7.

Per i lavoratori del settore privato, invece, la mattina dalle 10.00 alle 12.00 e il pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00, sempre 7 giorni su 7.

In entrambi i casi, il medico potrà effettuare più di un controllo nella stessa giornata.

 

Le sanzioni

Se il lavoratore non risulta reperibile all’indirizzo specificato nelle fasce orarie soggette a visita fiscale, verrà sanzionato per assenza ingiustificata e subirà il 100% della decurtazione dallo stipendio per i primi 10 giorni di patologia, e il 50% per le giornate successive: l’assenza immotivata può essere giustificata entro 15 giorni, se dovuta a cause di forza maggiore, visite o esami specialistici concomitanti alla fascia di reperibilità o particolari emergenze.

Tutti i video

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
Caricamento contenuti...