Circa 463 risultati

Risultati per il tag: #grandiepiccoliperché

VIRGILIO KIDS PUBBLICATO IL

Perché i vestiti da sposa sono bianchi?

Quando si vede entrare o uscire da una chiesa una donna con un vestito candido e un mazzo di fiori in mano, non ci si può sbagliare: è sicuramente una sposa! Ma perché l’abito da sposa è bianco?

Questa tradizione è nata con le nozze della principessa Filippa di Lancaster, che nel 1406 raggiunse all’altare della Cattedrale di Lund, in Svezia, il fidanzato Eric di Pomerania con una preziosa tunica bianca con mantello di seta, bordato di pelliccia di scoiattolo ed ermellino.

Prima di questo matrimonio reale, infatti, si usavano abiti molto vistosi e colorati, che dovevano simboleggiare la ricchezza della famiglia di provenienza della sposa.

Anche la regina di Scozia Mary Stuart indossò un vestito candido quando sposò il primo marito Francesco II di Francia nel 1558, ma il bianco divenne il colore preferito per le nozze dei regnanti solo nel 1840 con la regina Vittoria del Regno Unito: da quel momento, la moda era stata definitivamente lanciata e l’abito bianco, simbolo di purezza femminile, cominciò ad essere scelto anche per i matrimoni della gente comune.

Questa usanza, però, vale soprattutto per il mondo occidentale: nei paesi arabi, in Cina e Giappone, ad esempio, il bianco è il colore del lutto ed è quindi difficile che le spose lo vogliano indossare per il loro giorno più bello.

Oggi hai imparato perché l’abito da sposa è bianco!

Tutti i video
seguici su