Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx TAG arrowDx #GRANDIEPICCOLIPERCHÉ arrowDx Pagina 6 di 30

Risultati per il tag: #grandiepiccoliperché pagina 6 di 30

658 risultati
VIRGILIO CURIOSITÀ 25 NOVEMBRE 2019

Perché si dice rock and roll?

Perché si dice rock and roll? Anche se alcuni elementi riecheggiano già nelle registrazioni country anni ‘30 e nei dischi blues del 1920, il rock and roll è un genere musicale nato negli Stati Uniti negli anni Cinquanta. Ma a cosa deve il suo nome? Il termine “Rocking” veniva utilizzato dai cantanti gospel nel Sud degli USA per indicare qualcosa di simile all'estasi mistica. La migrazione di molti schiavi neri liberati dalle piantagioni, provenienti da centri urbani come Memphis, New York, Detroit, Chicago e Cleveland, ha fatto sì che i bianchi e i neri vivessero nelle immediate vicinanze, contaminandosi culturalmente a vicenda anche attraverso la radio. Il jazz e in particolare lo swing furono i primi a presentare la musica afroamericana ad un pubblico prevalentemente bianco. Nel 1947 il musicista Roy Brown usò la parola Rocking nella sua canzone “Good Rocking Tonight”, facendo chiare allusioni a luci rosse. Questi doppi sensi non erano nuovi nella musica blues ma era la prima volta che si sentivano esplicitamente alla radio. Sino ad allora, infatti, la frase "rocking and rolling" era un'espressione tipicamente nera usata nel gergo di strada per indicare notti a base di “ballo e sesso”. Dopo il successo del brano, altri cantanti di rhythm and blues cominciarono ad usare titoli simili. Ma il rock and roll venne sdoganato ufficialmente nel 1951 dal dj Alan Freed di Cleveland, in Ohio. L’artista lanciò un programma radiofonico che trasmetteva musica nera per il pubblico bianco: “The Moon Dog House Rock 'n Roll Party”. E si attribuisce proprio a lui il merito di aver diffuso il termine e il corrispettivo genere musicale.

Tutti i video

  1. 3
  2. 4
  3. 5
  4. 6
  5. 7
  6. 8
  7. 9
Caricamento contenuti...