Circa 25 risultati

Risultati per il tag: bitcoin

VIRGILIO CURIOSITÀ PUBBLICATO IL

Perché i bitcoin sono detti criptovalute?

Perché i bitcoin sono detti criptovalute?

Tra le più significative applicazioni della tecnologia digitale al settore finanziario spicca la nascita e la diffusione dei bitcoin, una fra le più note criptovalute. Ma perché sono detti così?

Il termine si compone di due parole: cripto e valuta. Parafrasandolo si tratta quindi di una valuta nascosta, ovvero visibile e utilizzabile solo conoscendo un determinato codice informatico. La criptovaluta non esiste in forma fisica, ma si genera e si scambia esclusivamente per via telematica. Non è pertanto possibile trovare in circolazione bitcoin in formato cartaceo o metallico. Inoltre può essere scambiata per l’acquisto di beni e servizi in modalità peer-to-peer (ovvero tra due dispositivi senza necessità di intermediari), come fosse moneta a corso legale a tutti gli effetti. Un'altra classificazione prevede la suddivisione tra moneta virtuale chiusa, unidirezionale e bidirezionale: la differenza sta nella possibilità o meno di poter scambiare la criptovaluta con moneta a corso legale e nella tipologia di beni/servizi acquistabili. Il bitcoin, ad esempio, è bidirezionale in quanto può essere facilmente convertito con le principali valute ufficiali e viceversa. Le monete virtuali non hanno corso legale in quasi nessun angolo del pianeta e dunque l'accettazione come mezzo di pagamento è su base volontaria. Non sono, poi, regolate da enti centrali governativi, ma generalmente emesse e controllate dall'ente emittente secondo regole proprie, a cui i membri della comunità di riferimento accettano di aderire.

Tutti i video
seguici su