VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti

Risultati per il tag: buonissimo

349 risultati
Filtra categoria
Tutte Cucina Curiosità Notizie
Qualsiasi Quest'anno
Più rilevanti Data Più visti
CURIOSITÀ 25 MAGGIO 2022

Cornetto, brioche e croissant: quali sono le differenze

Chi vive e frequenta Milano, sa benissimo che al bar per fare colazione si chiedono spesso i due grandi classici della colazione: “cappuccio e brioche”, senza tante distinzioni. Nonostante sia consuetudine chiamarli tutti con lo stesso nome indistintamente, la verità è che brioche, cornetto e croissant non sono affatto la stessa cosa.

Che cos’è la brioche è perché è diversa dal cornetto

Guardando all’origine di questi alimenti dolciari, si scopre che la brioche è di origine francese così come il suo stesso nome suggerisce. È un dolce lievitato, solitamente preparato con i classici ingredienti della cucina:

  • acqua
  • farina
  • burro
  • zucchero
  • uova
  • lievito e strutto.

La forma della brioche è rotonda e può essere vuota o farcita: le più famose sono quella con crema, cioccolata o marmellate. La brioche siciliana viene farcita anche con granita e gelato ed esiste anche la famosa variante “brioche col tuppo”, che vanta una pallina di impasto sulla superficie.

Da qui si evincono tutte le differenze con quella che al Nord Italia viene chiamata erroneamente brioche, che in realtà è il cornetto.

Il cornetto che a Milano di trasforma in “brioche”

Il cornetto deriva dal kipfel viennese, è secondo le informazioni reperibili sembra sia sbarcato nella Repubblica di Venezia intorno al 1683, grazie al periodo di grandi scambi commerciali avvenuti via mare e via terra, e ha la classica forma a mezzaluna.

Si prepara con: latte, farina, uova, zucchero, sale, burro e lievito. Anche in questo caso si può scegliere tra le versioni “vuota” oppure farcita. Esiste una versione molto apprezzata anche di cornetto alle noci.

Che cos’è il croissant è perché è diverso da brioche e cornetto

Il croissant è nato intorno 1838 a Parigi e gli ingredienti per prepararlo sono simili al cornetto, ma non del tutto uguali: si prepara infatti senza uova, il che fa esaltare e prevalere ancora di più il gusto del burro. Anche lo zucchero è presente in quantità minore rispetto al cornetto.

La consistenza del croissant assomiglia a quella di una sfoglia e risulta più leggera rispetto al nostro cornetto. Il suo sapore rimane più neutro, e questo permette di accostare il croissant anche a cibi salati, come salumi e formaggi.

4.912 visualizzazioni 42
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
Chiudi
Caricamento contenuti...