Virgilio Video VIDEO Search

Risultati per il tag: compcortamenti autolesionistici

1 risultato
DILEI CONSIGLI 13 DICEMBRE 2018 7.999 visualizzazioni

Come capire se tuo figlio ha comportamenti autolesionistici

L’autolesionismo è frequente negli adolescenti a partire dagli 11-12 anni. Quali possono essere dei segnali d'allarme? BRACCIA E GAMBE Solitamente le parti che vengono prese di mira sono le braccia e le gambe. Tuttavia, se i segni sono troppo evidenti, si utilizzano anche parti più nascoste o intime. DIFFERENZE DI GENERE Per quel che riguarda le ragazze, gli oggetti più utilizzati sono le lamette, i taglieri, gli oggetti appuntiti o metallici, talvolta anche gli accendini. I ragazzi invece preferiscono ad esempio dare i pugni nel muro fino a frantumarsi le ossa. SBALZI D’UMORE Anche i repentini cambiamenti d’umore possono essere un segnale. COGLIERLI SUL FATTO Attenzione se si arrabbiano quando entrate senza preavviso nella loro stanza o nel bagno, spesso questi sono infatti i luoghi nei quali si fanno del male. Loro se ne vergognano, vogliono che sia un qualcosa di nascosto da fare senza essere visti. SITUAZIONI DI STRESS Fate caso a quanto tempo trascorrono in bagno, in particolare a seguito di litigate o forte stress, poiché alla base dell'autolesionismo ci sta un problema di regolazione delle emozioni, ovvero situazioni che i ragazzi non riescono a gestire, se non attaccando il proprio corpo. MANICHE LUNGHE L'utilizzo esclusivo di maglie a maniche lunghe o felpe utili a coprire i segni delle ferite, anche nei mesi più caldi. Anche un numero eccessivo di accessori o braccialetti sulle braccia può indicare la presenza di tagli. MACCHIE DI SANGUE Infine, prestate attenzione alla presenza di sangue sulle lenzuola, su dei fazzoletti o asciugamani. La scusa più utilizzata è quella del sangue dal naso.

Caricamento contenuti...