Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx TAG arrowDx IGIENIZZARE

Risultati per il tag: igienizzare

5 risultati
DILEI CONSIGLI 04 GIUGNO 2020 3.336 visualizzazioni

Come disinfettare e igienizzare la lavatrice

Fin dalla sua invenzione, la lavatrice si è rivelata un’alleata preziosa e praticamente insostituibile per avere senza fatica un bucato pulito e profumato: anche se troppo spesso lo trascuriamo, questo elettrodomestico, necessita di cure per rimanere efficiente il più a lungo possibile.

 

Anche il detersivo più potente non può nulla se viene inserito in una lavatrice sporca: una pulizia periodica e attenta della macchina per lavare, infatti, non solo vi garantirà panni sempre freschi e immacolati, ma la preserverà nel tempo, diminuendo anche i costi di manutenzione.

 

Il problema non è rappresentato solo dalla presenza di calcare nell’acqua, che può intaccare cestello e serpentina, bensì anche da residui di detersivo che si incrostano nella vaschetta e muffe che si possono formare su oblò e guarnizioni.

 

Utilizzando prodotti naturali per pulire la lavatrice, possiamo risparmiare soldi ed evitare di inquinare l’ambiente. La maggior parte di essi è già presente in ogni dispensa: sapone di Marsiglia, bicarbonato, candeggina, aceto bianco o di mele e olii essenziali di lavanda o limone sono perfetti per detergere e igienizzare l’elettrodomestico da cima a fondo.

 

Partiamo dalla scocca esterna e, se presente, dall’oblò: prepariamo una soluzione con 100 ml d’aceto bianco, mezzo litro d’acqua, un cucchiaio di scaglie di sapone di Marsiglia, un cucchiaio di bicarbonato e quattro gocce di olio essenziale di lavanda o limone e riempiamo con essa un contenitore dotato di spruzzino. Spruzziamo con la miscela tutta la superficie della lavatrice e poi passiamo un panno morbido per asciugare ed eliminare i residui.

 

Una volta al mese, disinfettiamo le parti interne versando nella vaschetta al posto del detersivo un bicchiere di aceto bianco o di mele, in cui avremo sciolto un cucchiaio di bicarbonato, e un altro bicchiere d’aceto con qualche goccia d’olio essenziale dentro il cestello: azioniamo la lavatrice facendole effettuare un lavaggio a vuoto alla temperatura di 60°. Mezzo litro di aceto, mezzo litro di candeggina e due cucchiai di bicarbonato nel cestello per un lavaggio mensile a 60° elimineranno anche ogni traccia di calcare.

 

Per evitare che la guarnizione si usuri prima del tempo o diventi terreno fertile per muffe e batteri, mescolate in una bacinella bicarbonato, aceto e succo di limone formando una pasta di consistenza simile a quella del dentifricio e poi spalmatela con un dito su tutte le parti in gomma, fin dentro le scanalature. Dopo aver lasciato agire per qualche minuto, rimuovetene ogni traccia con un panno inumidito.

 

Occupiamoci mensilmente anche del filtro: dopo aver staccato la spina della lavatrice dalla presa di corrente, proteggete il pavimento con degli stracci e poi ponete una bacinella sotto allo sportellino del suo alloggiamento per raccogliere l’acqua che fuoriuscirà dopo averlo svitato ed estratto. Sciacquatelo sotto l’acqua corrente e poi frizionatelo con un vecchio spazzolino da denti intriso di pasta di acqua e bicarbonato. Infine, lasciatelo a mollo in acqua e aceto per disinfettarlo completamente.

 

La vaschetta del detersivo va estratta e pulita una volta al mese: dopo averla sciacquata, immergetela in acqua calda addizionata con due cucchiai di bicarbonato e mezzo litro di aceto, lasciando riposare per 30-40 minuti.

Tutti i video

Caricamento contenuti...