Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx TAG arrowDx MATITA COPIATIVA

Risultati per il tag: matita copiativa

1 risultato
VIRGILIO CURIOSITÀ 03 OTTOBRE 2019 3.385 visualizzazioni

Perché si vota con la matita copiativa e non con la penna?

Perché si vota con la matita copiativa e non con la penna? Le matite usate per votare sono “copiative”, cioè fatte da un impasto di colorante solubile in acqua, misto a talco e ad un collante che conferisce resistenza. Ma perché si vota con la matita copiativa e non con la penna? Le matite copiative sono particolarmente adatte per votare perché il loro tratto non è cancellabile. Non è quindi possibile compiere brogli alterando le schede. Inoltre, essendo le matite uguali per tutti, non è possibile identificare l’elettore dal tratto, garantendo così la segretezza prevista dal voto. Le penne, invece, soprattutto se si calca la mano, lascerebbero una traccia sul foglio, che può essere vista anche dall’altra parte della scheda. In poche parole, la ragione per cui si vota con la matita è per meglio tutelare le nostre scelte politiche. Come ribadito più volte dal Ministero dell’Interno, il segno lasciato dalle matite copiative non si può cancellare perché oltre alla grafite contengono anche altri pigmenti. Di conseguenza, pur provando ad eliminare la grafite, resterebbe ben visibile il segno degli altri colori. Una curiosità: qualche tempo fa il cantante Piero Pelù ha pensato di aver messo tutti nel sacco portando in sede di seggio una gomma e un foglio normale. Tracciando un segno con la matita copiativa su quella carta, ha poi mostrato com’era stato in grado di cancellarlo. L’iniziativa, però, non aveva senso, perché le matite che si usano per votare sono destinate alle sole schede elettorali e, quindi, completamente indelebili solo su di esse.

Caricamento contenuti...