VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti

Risultati per il tag: secondi piatti

36 risultati
Filtra categoria
Tutte Cucina Lifestyle Buono a sapersi Curiosità
Qualsiasi Questo mese Quest'anno
Più rilevanti Data Più visti
CUCINA 12 AGOSTO 2022

Tempo di grigliate: non commettere questi errori comuni

La grigliata è da sempre un must dell’estate. Vediamo insieme 6 errori comuni da non commettere per un barbecue perfetto.

 

 

1)

Accendere il fuoco all’ultimo è un vero sbaglio: prima di mettere a cuocere la carne occorre preparare la brace per tempo e lasciar scaldare bene la griglia.

 

 

2)

Molti si ostinano a cuocere direttamente sul fuoco vivo: per grigliate a regola d’arte bisogna cucinare sulla brace, e non sulla fiamma. Non è tutto: tenete presente che carbonella e legna non sono tutte uguali: quest’ultima, per poter essere a prova di barbecue, deve essere dura e stagionata, quindi non improvvisate raccogliendo pezzi di legno qua e là.

 

 

3)

Lo abbiamo fatto tutti: accendere il fuoco ricorrendo a liquidi infiammabili, alcol in primis; si tratta di un altro errore, procuratevi piuttosto un cesto accenditore.

 

 

 

4)

Evitate di caricare eccessivamente la griglia con l’obiettivo di fare prima. Cuocere le carni tutte assieme impedisce di girarle a dovere. Inoltre, con la griglia satura si ottengono solo disomogeneità di calore e tanto fumo. Risultato? Un vero disastro! La soluzione ideale è quella di suddividere la griglia per zone di fuoco, disponendo la brace in modo da avere aree di temperatura diversa. Prevedete anche un angolo di emergenza senza brace, in cui disporre in caso di necessità la carne cotta; un trucchetto per gestire al meglio la griglia, senza impanicarsi.

 

 

5)

La carne non è tutta uguale ma richiede tempi di cottura differenti a seconda di tipologia e taglio, per questo non bisogna mai mettere tutto assieme a cuocere. Iniziate coi grandi tagli. Altro consiglio, in una grigliata mista: partite dal maiale, passate poi al pollo e infine al manzo.

 

 

6)

Le verdure vanno cotte per prime e anticipo, per non “contaminarle” col sapore e i residui della carne. Per contorni ad hoc, mentre vi dedicate a costine e salamelle, lasciate riposare zucchine, melanzane e peperoni in olio evo, sale, aglio e prezzemolo. Vi leccherete i baffi!

525 visualizzazioni 0
  1. 1
  2. 2
Chiudi
Caricamento contenuti...