Circa 28 risultati

Risultati per il tag: sessualità

DILEI EROS PUBBLICATO IL

Sesso in gravidanza: istruzioni per l’uso mese per mese

Quando si aspetta un bambino sono tanti i luoghi comuni a minare l’intimità di coppia. Ansie e timori possono trasformare la vita sotto le lenzuola in un momento di vero disagio. Ma niente paura: il sesso in gravidanza fa bene!

Durante questo magico periodo, nella donna, si verifica un aumento progressivo della produzione di estrogeni e una maggiore vasocongestione vaginale. Condizioni che influiscono positivamente sulla sua libido.

Aldilà di credenze da spogliatoio, la penetrazione apporta veri e propri benefici. Con le spinte, infatti, i muscoli pelvici ricevono più sangue e la placenta si ossigena maggiormente. Inoltre, le contrazioni provocate dall’orgasmo rafforzano la muscolatura uterina preparandola al travaglio.

Ovviamente ci sono alcuni accorgimenti a cui prestare attenzione. Niente sesso in caso di rischio di aborto spontaneo o parto prematuro, eccessivo dilatamento o accorciamento del collo uterino, placenta previa, infezioni in corso. No a rapporti focosi o a pressioni sulla pancia. No al sesso anale, evitando così il rischio di emorroidi e infezioni.

Se nausea e stanchezza, nel primo trimestre di gravidanza, fanno calare il desiderio della futura mamma, il punto G, più ricettivo, le regala di sicuro orgasmi più intensi. La donna, comunque, è sicuramente più propensa al rapporto nel secondo trimestre, grazie anche all’aumento della lubrificazione. Ma è negli ultimi tre mesi che la penetrazione gioca un ruolo davvero importante, preparando il collo dell’utero al travaglio.

Posizioni a prova di pancione? Due! - Lei su un fianco, con lui di fronte o dietro - Lei in ginocchio, con lui sotto

Il consiglio degli esperti quindi è: non rinunciate all’intimità. Per le coppie più timorose, baci, carezze e sesso orale possono essere un’ottima alternativa al coito. E statene certi: anche il bambino trarrà beneficio dal vostro piacere!

Tutti i video
seguici su