VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti

Risultati per il tag: social

229 risultati
Filtra categoria
Tutte Spettacoli e vip Intrattenimento Curiosità Notizie Sport Mode Tecnologia Virali Consigli Viaggi Buono a sapersi Fatti Cucina Emozioni
Qualsiasi Ultima ora Questo mese Quest'anno
Più rilevanti Data Più visti
NOTIZIE 22 FEBBRAIO 2021

Quando l’aiuto viene dai social: la storia di una 13enne

Quella tra una 13enne fiorentina e una coetanea francese è una bella storia di amicizia e di coraggio, nata sui social network e diventata reale. Le due ragazze si sono infatti conosciute su Instagram e, forse complice la distanza e l’uso di nickname, hanno iniziato ad aprirsi l’una con l’altra, a raccontarsi e a confidarsi. Giorno dopo giorno il loro legame è diventato sempre più forte fino a farle diventare vere e proprie amiche che si sostengono in un momento di grande difficoltà. Proprio grazie all’amica italiana, la coetanea francese è stata ritrovata e tutelata.

L’aiuto della 13enne italiana all’amica francese

La storia inizia quando, con l’approfondimento della conoscenza, la 13enne toscana ha scoperto una situazione di forte disagio familiare nell’ambiente in cui viveva la ragazza francese. La giovane ha quindi chiesto aiuto e sostegno ai suoi genitori e tutti insieme hanno così deciso di provare ad aiutare l’amica virtuale. Per circa due mesi le adolescenti si sono scambiate messaggi di vicinanza, conforto e consigli. Poi, improvvisamente, le comunicazioni tra le due si sono interrotte. A quel punto la ragazza toscana si è preoccupata e, dopo tre giorni senza sentire o sapere nulla dell’amica, si è rivolta alla Polizia Postale che ha attivato un canale di cooperazione internazionale consentendo alle autorità competenti di rintracciare la 13enne francese, verificare le sue condizioni e prendersene cura. La storia nata sui social ha quindi avuto un epilogo positivo. Il coraggio e l’affetto dimostrato dalla ragazza italiana è stato elogiato dalla polizia come esempio di quanto la realtà virtuale possa essere un forte mezzo per accorciare le distanze e aiutare chi è in difficoltà. “Questa una storia che dimostra come fare squadra tra adulti e minori sia la strada vincente”, ha scritto la Questura di Firenze sottolineando come, oltre ai rischi, alcune volte la virtualità può essere anche uno strumento per supportare gli altri. Il gesto della 13enne italiana è un grande esempio che insegna l’importanza di essere vicini a coloro che incontriamo nella vita reale quanto in quella virtuale e ci fa capire come preoccuparsi per qualcuno sia una scelta sempre degna di essere fatta.

1.508 visualizzazioni 3
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
Chiudi
Caricamento contenuti...