Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx VIAGGI

5 cose da fare a Reggio Emilia

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
05 GIUGNO 2020

Venite con noi alla scoperta di Reggio Emilia. Ecco cosa non perdere della Città del Tricolore.

1 – DUOMO

La Cattedrale, dedicata a Santa Maria Assunta, si affaccia su Piazza Prampolini, nel centro storico. L’impianto romanico è ricoperto, in facciata, dalle sculture cinquecentesche del Clemente, di carattere michelangiolesco; sul tiburio, troneggia invece un’enorme statua in rame della Madonna col Bambinello, opera di Bartolomeo Spani.

2 – SALA DEL TRICOLORE

Proprio nella città emiliana il 7 gennaio 1797 nacque la bandiera italiana, all’epoca simbolo della Repubblica Cispadana di ispirazione napoleonica. Fate tappa alla Sala del Tricolore, nella sede municipale, ed al  contiguo Museo dove sono esposti documenti e cimeli della storia dello stendardo nazionale.

3 – BASILICA DELLA GHIARA E BASILICA DI SAN PROSPERO

La prima, risalente al Seicento e meta di pellegrinaggio, costituisce un’antologia della migliore pittura emiliana. Fu edificata per ricordare un fatto miracoloso avvenuto davanti ad un’immagine della Madonna, che il 29 aprile 1596 ridiede udito e parola al giovane Marchino, sordomuto dalla nascita. La seconda è dedicata, invece, al protettore della città, San Prospero. Un tempo ospitava un dipinto del Correggio (ora in copia), oggi custodisce un pregiato ciclo di affreschi.

 

4 – TEATRO ROMOLO VALLI

Oltre al Teatro Ariosto e al Teatro Cavallerizza, Reggio Emilia vanta fra i suoi gioielli il Teatro Municipale Romolo Valli, caratterizzato da una stupenda sala a ferro di cavallo, impreziosita da una volta dipinta e da scintillanti decorazioni dorate. Il maestoso complesso caratterizza il cuore della città e si trova nello spazio urbano occupato dall’antica cittadella.

5 – SAPORI EMILIANI

Non si può lasciare Reggio Emilia senza aver deliziato il palato con le sue prelibate proposte gastronomiche. Da assaggiare, fra i tanti piatti, è l’erbazzone, una torta salata con bietole, pancetta e immancabile parmigiano reggiano. Imperdibili poi i cappelletti in brodo e lo gnocco fritto, in abbinamento ai profumatissimi salumi, il tutto annaffiato da un buon bicchiere di lambrusco!

Trend

guardali tutti

Fai da te

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...