VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 18 AGOSTO 2020

Addio a Cesare Romiti, lo storico presidente della Fiat: ecco la sua storia

È morto all’età di 97 anni Cesare Romiti, storico amministratore delegato e presidente della Fiat. Braccio destro di Gianni Agnelli è stato uno dei principali dirigenti dell'azienda. Dopo la prematura morte del padre, avvenuta a soli 47 anni, Romiti studiava di notte e lavorava di giorno. Nel 1947 lavora per il Gruppo Bombrini Parodi Delfino dove assumerà la carica di direttore finanziario. Dal 1968 inizia a frequentare gli uffici di Mediobanca a Milano ottenendo da subito la fiducia di Enrico Cuccia. Due anni più tardi l’Iri lo nomina prima direttore generale di Alitalia e successivamente assume anche la carica di amministratore delegato. Nel 1976 diventa amministratore delegato in un triumvirato con Umberto Agnelli e Carlo De Benedetti. In Fiat ottiene i pieni poteri nel 1980 e tra il 1996 e il 1998 ricopre il ruolo di presidente, succedendo a Gianni Agnelli. Il 14 ottobre 1980, dopo 35 giorni di scioperi, con la famosa “marcia dei 40mila” Romiti arriva a un accordo che prevede una pesante riorganizzazione. Sono gli anni in cui prendono vita i mitici modelli Uno, Thema, Y10 e Croma infatti, nel 1989, gli utili netti toccano i 3.300 miliardi di lire. Dopo l’uscita da Fiat diventa presidente del gruppo Rcs, che guida dal 1998 al 2004. Nel 2003 costituisce la Fondazione Italia-Cina, di cui diventa presidente dal 2004 e nel 2005 entra nel patto di sindacato degli aeroporti di Roma.

1.101 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...