VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SALUTE 03 NOVEMBRE 2022

Addio agli incubi: l'incredibile scoperta

La scienza rivela il segreto per dormire bene e dire addio ai brutti sogni.

 

 

Uno studio condotto da un team di scienziati dall’Università di Ginevra conferma che per dormire bene occorre addormentarsi con pensieri positivi; un risultato incoraggiante che promette bene ponendo le basi per nuovi studi che potrebbero cambiare la vita a chi vive il sonno REM in modo disturbato.

 

 

I pensieri diventano sogni

Il gruppo di ricerca, capitanato dallo psichiatra Lampros Perogamvros, ha coinvolto 36 soggetti sottoposti alla terapia standard prevista per chi soffre di incubi notturni; l’approccio consiste nello stimolare pensieri positivi, per proiettare poi nei sogni sensazioni piacevoli. La metà dei volontari ha anche testato un’innovativa terapia nel tentativo di scoprire come influenzare la natura onirica: durante un esercizio di immaginazione, ai soggetti in questione è stato chiesto di associare un suono ad una versione positiva del proprio incubo; durante il sonno i pazienti hanno poi indossato una fascia che inviava una riproduzione del suono scelto. Ebbene, entrambi i gruppi “testati” hanno sperimentato una frequenza degli incubi minore, ma chi aveva seguito anche la terapia di associazione ha riportato durante i sogni una frequenza più alta di sensazioni positive.

 

 

Tv prima di coricarsi? Occhio a cosa si guarda

Insomma, la ricerca svizzera conferma: esiste una connessione fra le emozioni che “viviamo” nel mondo onirico e il nostro stato emotivo al momento di coricarci; quindi, niente film horror o drammoni prima di spegnere la luce, meglio una “sana” commedia romantica.

 

 

Fonte: Università di Ginevra

2.210 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...