VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 22 SETTEMBRE 2021

Alicudi, la scuola più piccola d'Europa in un'isola delle Eolie

Tre alunni, cinque insegnanti e un’atmosfera magica. Queste le caratteristiche che rendono speciale la scuola più piccola d’Europa. È ad Alicudi, un’isola che fa parte dell’arcipelago delle Eolie. La sua campanella suonerà anche quest’ anno. La preside è orgogliosa di aver superato tutte le difficoltà che ne minacciavano la riapertura. Una bimba di sei anni è in prima elementare, mentre gli altri due studenti frequentano la terza media. Cinque insegnanti sono a loro completa disposizione. Ragazzi e professori percorrono 256 scalini ogni giorno per raggiungere i banchi in collina.

Alicudi conta solo 100 abitanti, non ci sono le forze dell’ordine, né la farmacia. In compenso mille capre, conigli e pecore sono il valore aggiunto di questa realtà straordinaria, lontana dal caos cittadino e dal tempo. Un luogo perfetto dove imparare non solo nozioni, formule matematiche e date, ma anche come vivere nella maniera più genuina possibile. A due passi dal mare e circondati da persone semplici e perbene.

Il personale scolastico è vaccinato al 90% e vengono rispettate tutte le regole per fare in modo che le lezioni non subiscano nessun arresto. Solo un piccolo ritardo ha fatto slittare le lezioni di una settimana, a causa del caldo. Adesso però si va a pieno ritmo e si respira entusiasmo da insegnanti e alunni.

Sono molto orgogliosa di questa piccola scuola”: spiega la dirigente Chiara Torchia, che ha la sede scolastica principale a Lipari. “Una scuola che sono riuscita a tenere aperta, nonostante le difficoltà, grazie alla collaborazione con le famiglie e con i docenti”. Originaria della Calabria, ha scelto per il secondo anno consecutivo Alicudi e la sua scuola più piccola d’Europa. “Ho scelto di proposito la più piccola delle Isole Eolie. È stata un’esperienza fantastica che mi ha molto arricchito”.

I professori vengono da Barcellona Pozzo di Gotto, Messina e non solo.  Si dicono entusiasti e sono pronti ad affrontare una sfida professionale e umana. I due insegnanti di religione ci sono già, si aspetta la nomina dell’insegnante che si occuperà dell’ambito scientifico, quello dell’infanzia e quello della primaria. Un anno appena all’inizio, ma che è partito nel migliore dei modi.

2.589 visualizzazioni 19
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...