Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Allarme coronavirus, parola d'ordine in Cina: evitare nuova SARS

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
21 GENNAIO 2020

Pechino, 21 gen. (askanews) - Mentre i Paesi vicini cominciano ad alzare le barriere contro il nuovo coronavirus che si sta rapidamente diffondendo nella Cina meridionale, a Pechino si lanciano avvertimenti chiari: gli errori di sottovalutazione, le reticenze che caratterizzarono anni fa la risposta all'epidemia di SARS e che peggiorarono la situazione non si devono ripetere.

Al momento siamo ancora molto lontani dai danni creati dalla SARS. In tutto sono stati rilevati 220 contagi, con quattro decessi. L'epicentro è la città di Wuhan, ma ci sono stati contagi anche in Guangdong, Pechino e Shanghai. A Guangdong è stata inviata una squadra di ricercatori guidata dal professor Zhong Nanshan, che fu a capo della task force per combattere la SARS 17 anni fa. Ieri proprio questo esperto ha confermato che è stato rilevato anche il contagio da umano a umano del virus, il che lo rende particolarmente pericoloso.

A Ginevra è in calendario una riunione d'emergenza dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) proprio per valutare il rischio presentato dal contagio e se segnalarlo come minaccia sanitaria globale.

Un allarme che è aggravato dal periodo. I festeggiamenti per il capodanno lunare sono l'occasione per i cinesi di viaggiare e questi movimenti rischiano di accelerare il tasso di diffusione del virus.

Trend

guardali tutti

Curiosità

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...