VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 31 MARZO 2022

Allergia ai gatti, l'editing genetico potrebbe essere la soluzione

Il gatto è da sempre uno degli animali domestici che abita le nostre case, ma la gioia di vere un animale domestico spesso è minacciata dall’allergia al suo pelo. Una recente scoperta, però, ha messo in luce una nuova promettente tecnica che potrebbe estirpare il problema alla radice. 

Il gatto diventerà ipoallergenico

Per millenni i gatti hanno abitato le nostre case, domestici ma indipendenti, il gatto è diventato una parte fondamentale della nostra famiglia. Purtroppo però, non tutti possono godere della compagnia di un felino. Il pelo del gatto, infatti, rappresenta una delle cause più comuni di allergia. Un recente studio stima che il 15% della popolazione è allergica al pelo dei gatti. L’allergene che provoca questa condizione è la proteina Fel d 1, che deriva dalle ghiandole salivari e cutanee del gatto. Quando l’amabile felino si pulisce leccandosi, l’allergene si propaga su tutto il suo pelo, innescando la risposta avversa del nostro sistema immunitario. 

Diversi team di ricercatori da anni stanno studiando un metodo per arginare questa problematica con approcci diversi: c’è chi cerca di silenziare l’allergene, chi punta su un vaccino e chi tenta di incrociare esemplari dove la proteina è in minore quantità, ma i risultati al giorno d’oggi sono stati abbastanza deludenti. La grande incognita sta nella funzione della proteina Fed d 1. Per stabilire l’importanza di questa proteina è stato condotto un esperimento su un campione di 50 gatti domestici. Per gli scienziati del team, condotto dalla scienziata Nicole Brackett, la proteina non sarebbe essenziale per la vita del felino. Il team per contrastare l’allergene starebbe cercando di realizzare l’editing genetico, ossia la sostituzione della parte allergica del DNA del gatto. Questa pratica, estirperebbe il problema alla radice andando a creare un vero e proprio gatto ipoallergenico.

Questo taglia e cuci genetico quindi, potrebbero essere la soluzione perfetta per i tantissimi amanti dei gatti che purtroppo finora non hanno potuto beneficiare degli effetti e dell’amore di un compagno felino. Inoltre questo esperimento apre la strada a innumerevoli nuove applicazioni dell’editing genetico nel campo scientifico. 

3.050 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...