VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SPETTACOLI E VIP 30 DICEMBRE 2021

Anthony Hopkins: il grande attore che sempre sarà

Ci sono alcuni artisti destinati a diventare immensi, nonostante i silenzi, le apparizioni sporadiche e le scelte professionali discutibili, perché le loro performance hanno dato vita a ruoli iconici e a film che hanno fatto la storia. E questo è il caso di Anthony Hopkins che è rimasto un grande attore, e che sempre lo sarà.

Anthony Hopkins: vita e carriera

Nonostante le scelte discutibili di recitare in pellicole che hanno riscosso più critiche che successi, nessuno è mai riuscito a gettare ombre sul lavoro egregio di Anthony Hopkins, perché del resto la sua grandiosità si è manifestata anche attraverso quelli che gli altri hanno definito errori.

Perché la professione da attore, lui se l’è cucina addosso, anche se questo ha significato prendere parte a pellicole di generi e trame diverse che non hanno incassato milioni al botteghino.

Lui lo ha sempre fatto, a partire dall’apparizione sul grande schermo negli anni ’70 come ventriloquo dell’horror Magic. E lo ha fatto ancora in Elephant Man e poi ne Il Silenzio degli innocenti, il capolavoro che lo ha proclamato una star del cinema di Hollywood e che gli ha permesso di vincere il suo primo Premio Oscar come migliore attore protagonista.

Nato il 31 dicembre del 1937, Anthony Hopkins cresce a Margam, nel Regno Unito, e sin da bambino deve scontrarsi con le difficoltà della vita. È infatti dislessico e per questo motivo cresce timido e insicuro. Per aiutarlo a socializzare, i genitori lo iscrivono alla Young Men’s Christian Association. È proprio in quegli anni che mostra una certa predisposizione per la recitazione.

Non ci vorrà poi molto affinché il piccolo Hopkins il suo scopo nella vita: diventare attore. A trent’anni è già un attore teatrale riconosciuto nel suo Paese. L’esordio cinematografico, invece, avviene nel 1967 con il film Il bus bianco di Lindsay Anderson.

Da quel momento la carriera di Anthony Hopkins è in ascesa, l’attore si divide tra l’America e l’Inghilterra, tra produzioni cinematografiche, televisive e teatrali.

Sir Philip Anthony Hopkin, che nel frattempo è stato nominato Knights Bachelor, è un artista completo. Fa il suo ingresso nel mondo delle serie televisive, ma trova anche il tempo per sperimentare nuovi modi di fare arte. È infatti anche pittore e musicista e ancora oggi non smette di far parlare di lui.

Nel 2021 è stato il vincitore dei GQ Men Of The Year Awards 2021. È inoltre un attivista, impegnato in prima linea per Greenpeace, nonché ambasciatore dell’organizzazione Rehabilitation for Addicted Prisoners Trust.

1.687 visualizzazioni 28
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...