VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
EMOZIONI 05 SETTEMBRE 2021

Anziano solo non mangia da giorni: il dolce gesto dei poliziotti

Un anziano rimasto da solo non mangiava da giorni: è successo a Livorno, ma si tratta di una storia a lieto fine grazie al pronto intervento di alcuni poliziotti.

Anziano solo non mangia da giorni: la storia

Gli agenti della polizia sono sempre disponibili ad aiutare gli anziani in difficoltà, ma non sempre per loro è facile chiedere il sostegno di cui hanno bisogno. È il caso di un 86enne di Livorno. Una mattina, all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della questura è arrivata una strana chiamata: “Sono solo, non mangio da giorni. Vi prego, aiutatemi”. A parlare era il signor Alfredo Ianda, rimasto da solo in un appartamento in pieno centro e con gravi problemi di salute, aveva riscontrato dei seri problemi a poter essere autosufficiente. Per questo motivo ha chiamato il centro di Soccorso Pubblico, che ha subito inviato una volante con degli agenti a verificare le condizioni dell’anziano signore. L’anziano è rimasto vedovo dopo una vita di duro lavoro, e a causa della recente crisi economica si è trovato malato e in condizioni di totale abbandono.

Poliziotti cucinano per l’anziano signore

Una volta arrivati nella sua casa, gli agenti Andrea Maio ed Emanuele Giugliano si sono ritrovati davanti un’anziano con il frigo completamente vuoto, come il suo stomaco. Il povero signore, non potendosi muovere non mangiava da giorni. I due agenti decidono di intervenire subito. Uno rimane con il signor Alfredo, l’altro va a fare la spesa e compra pasta e sughi, carne, frutta e verdura. Una volta ritornato a casa con il sacchetto della spesa stracolmo, i due poliziotti non se ne sono andati via. Anzi, sono rimasti e hanno fatto un gesto dolcissimo: si sono messi a cucinare per l’anziano vedovo. Insieme hanno poi mangiato un piatto di penne al pesto. Per Alfredo, questo piccolo gesto è diventato un momento di grande gioia. “Erano due angeli con la pistola“, ha detto l’anziano signore, parlando dei due poliziotti. I “due angeli” hanno fatto molto di più che semplicemente preparare un pasto caldo a un signore solo. Gli hanno fatto compagnia e lo hanno ascoltato mentre raccontava loro della sua vita, dal lavoro di ormeggiatore al porto di Livorno e dell’amore per la moglie, morta vent’anni fa. Una volta consumato insieme il pasto, gli agenti si sono premurati di avvisare i servizi sociali e assicurarsi che Alfredo non rimanga più da solo.

18.747 visualizzazioni 89
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...