VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 18 NOVEMBRE 2022

Attenzione, lo fa anche il tuo gatto? Ecco cosa vuol dire

I proprietari di gatti sanno bene quanto i loro teneri amici a quattro zampe possano essere spesso indifferenti e sprezzati. Moti si saranno chiesti perché non aver scelto di adottare un cane, ben più accondiscendente e affettuoso. Eppure i mici non sono così poco interessati alla vita famigliare, anzi ascoltano tutto ciò che accade in casa. Uno studio condotto da ricercatori francesi, pubblicato sulla rivista Animal Cognition, ha scoperto che i gatti reagiscono qundo gli parliamo e anche quando si parla non direttamente con loro.

I gatti ci ignorano quando parliamo?

Dopo aver parlato del metodo geniale per dire addio ai peli di cane e gatto sui vestiti, conosciamo meglio il comportamento dei mici domestici. Charlotte de Mouzon, autrice dello studio francese ed esperta di comportamento felino presso l’Université Parigi Nanterre, ha spiegato che i gatti reagiscono quando sentono usare dal proprietario una voce acuta, come quella che si fa per parlare con i bambini o con i propri animali. La reazione non è invece la stessa se la voce acuta proviene da uno sconosciuto o se il proprietario parla con qualcun altro. I risultati hanno mostrato che i gatti prestano molta attenzione ai loro padroni, non solo per quello che dicono, ma anche per come lo dicono.

Nuovo studio sui gatti: come interpretare i segnali

Per analizzare il comportamento del gatto, gli scienziati sono andati nelle case in cui erano presenti e hanno riprodotto registrazioni di diversi tipi di discorsi e di diversi oratori. I video degli incontri hanno mostrato delle reazioni molto sottili quando si ascoltava la voce del proprietario, come muovere un orecchio o girare la testa verso chi stava parlando o addirittura smettere di fare quello che stavano facendo. In alcuni casi, i gatti si sono avvicinati miagolando alla voce che sentivano. Lo studio francese ha integrato quello del dottor Kristyn Vitale sulle relazioni tra un gatto e il suo proprietario. La ricerca ha scoperto che questa connessione replica quella tra un gattino e sua madre. A differenza dei cani, “la maggior parte dei gatti in realtà preferisce l’interazione umana rispetto ad altri premi come cibo o giocattoli”, ha affermato il dott. Vitale.

9.544 visualizzazioni 15
Chiudi
Caricamento contenuti...