VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CONSIGLI 21 GIUGNO 2022

Auto, ogni quanto devi ricaricare l'aria condizionata

Ecco alcuni segnali per capire quando è il momento di ricaricare l’aria condizionata.

 

 

Se la temperatura interna all’abitacolo, una volta acceso il climatizzatore, ci mette tanto tempo a scendere, può essere giunta l’ora di ricaricare. Anche la presenza di odori sgradevoli nella vettura possono tradire necessità di ricarica e, non in ultimo, di pulizia dei condotti. Terzo segnale: cristalli appannati. Ciò può accadere perché l’impianto non funziona come dovrebbe, magari a causa di una perdita di gas all’interno del circuito refrigerante.

 

 

Rassicuriamo tutti gli automobilisti: non occorre ricaricare ogni estate; in una vettura nuova, si può procedere ogni 2 anni, previa accurata pulizia e manutenzione dell’impianto e, comunque, ogni 60000 km (limite oltre il quale sostituire il filtro disidratatore; invece, per il filtro abitacolo va cambiato ogni 15000).

 

 

Detto ciò, non esiste una regola fissa: tutto dipende da quanto si usa l’aria condizionata e dalla manutenzione. Volete ricaricare fai da te? In commercio esistono kit per la ricarica autonoma; pur richiedendo una certa esperienza, consentono un vero risparmio. Se volete affidarvi ad un’officina specializzata, sappiate che il costo dell’operazione può andare dagli 80 ai 120 euro.

13.505 visualizzazioni 8
Chiudi
Caricamento contenuti...