VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CONSIGLI 23 LUGLIO 2021

Bambini al mare o in piscina: le regole per evitare l'annegamento

A proposito di bambini, ecco cosa sapere per giornate al mare o in piscina in totale sicurezza.

 

 

Secondo l’Istituto superiore di sanità (ISS), ogni anno, in Italia, più di 400 persone muoiono per annegamento. Per il pediatra Italo Farnetani, ideatore del progetto Bandiere Verdi (che segnala le spiagge scelte dai pediatri per i più piccoli), tra i 7 e i 18 anni, c’è una vera “emergenza nuoto”; in molti, infatti, non sanno nuotare. Per questo, Farnetani consiglia di: non lasciare mai da soli i bambini; garantirsi, se possibile, la presenza del Servizio di salvataggio; seguire le ordinanze di balneabilità; entrare lentamente in acqua, per evitare sbalzi di temperatura; proteggere bambini e giovanissimi dal sole e mantenerli idratati; cercare acque pulite e con fondali chiari; far sì che i bambini si formino sulla sicurezza in acqua.

 

 

Per quanto riguarda la piscina, l’ISS ha diffuso un opuscolo con poche semplici regole ad hoc, fra cui: sorvegliare costantemente i bambini in acqua; recintare le piscine e coprirle con un telo quando se non utilizzate. Inoltre, occorre: fare attenzione agli specchi d’acqua dai fondali irregolari, come fiumi e laghi; ricordare ai bambini di controllare la profondità dell’acqua prima di entrare, di tuffarsi nella parte più bassa, di nuotare sempre in compagnia di un adulto e di non giocare a tenere il fiato sott’acqua.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...