VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 19 MARZO 2021

Belonefobia e vaccini covid, come superare la paura degli aghi

In questo periodo diverse persone chiamate a fare il vaccino anti Covid si trovano in difficoltà. Mentre siamo costantemente bombardati in televisione dalle immagini provenienti dai centri vaccinali, delle persone in coda e delle boccette di AstraZeneca, alcuni hanno dei seri problemi ad accettare l’idea di doversi sottoporre a questa pratica medica.

Cos’è la Belonefobia, la paura degli aghi

Questa fobia è molto più comune di quanto si pensi ed ha un nome ben preciso: si tratta di belonefobia, dal greco Belon che significa ago e phobia che significa paura. Secondo una recente studio dell’Università del Michigan, il 16% degli adulti di diversi paesi ha evitato di fare le vaccinazioni antinfluenzali previste ogni anno a causa della paura degli aghi. Mentre il 20% ha evitato addirittura l’importante vaccino contro il tetano. Normalmente, questo tipo di fobia dovrebbe affievolirsi con il passare degli anni. Ma ora che i contagi sono molto diffusi anche tra i giovani, questo potrebbe portare molte più persone a rifiutarsi di fare il vaccino. Ci sono però alcuni trucchi che si possono mettere in pratica per sconfiggere questa paura.

Come superare la paura degli aghi: i consigli della psicologa

Secondo Dianne Chambless, professoressa di psicologia in pensione all’Università in Pennsylvania, per sconfiggere questo genere di fobie il trucco sta nell’esporsi in modo graduale alla cosa che le provoca. Nel caso della belonefobia, la paura degli aghi, sarebbe consigliabile cominciare guardando le foto di aghi e siringhe, per poi passare a i selfie delle persone che stanno facendo un vaccino e infine un video che mostri la velocità con cui viene effettuata l’immunizzazione. Anche un terapista può essere d’aiuto per parlare di questa paura, così come leggere dei libri sull’argomento e informarsi sulla pratica del vaccino stesso: quanto dura in realtà l’iniezione, che effetti può dare. Una volta davanti all’ago, alcuni possono avere delle reazioni molto forti e stare fisicamente male, fino ad arrivare allo svenimento. Per evitare questo tipo di situazioni, sarebbe consigliabile informare il personale sanitario del centro vaccini e richiedere di avere accanto un accompagnatore. È inoltre sconsigliabile guardare l’ago durante l’operazione, e sarebbe infatti meglio concentrarsi su qualcos’altro. Si può conversare con l’infermiera oppure ascoltare la propria canzone preferita. Per i più sensibili, si può mettere in anticipo una pomata anestetizzante sul luogo della puntura. Ma il migliore dei sistemi è quello di pensare a tutti i benefici che possono derivare dal fare il vaccino contro il Covid.

3.466 visualizzazioni 2
Chiudi
Caricamento contenuti...