VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 01 OTTOBRE 2022

Bonnie Tyler, dalla malattia alla rinascita: che fine ha fatto l’icona anni ‘80

Bonnie Tyler – vero nome Gaynor Hopkins – è una vera e propria icona degli anni ’70 e ’80. La cantante gallese, oggi settantunenne, ha scalato le classifiche internazionali grazie alle sue doti di interprete, ma anche e soprattutto perché ha saputo fare buon viso a cattivo gioco.

Bonnie Tyler e la malattia che stava per mettere fine alla sua carriera

La carriera di Bonnie Tyler può essere infatti divisa in due fasi. Nel primi due anni di attività riesce ad entrare nelle classifiche europee con i singoli “My Honeycomb, e “Lost in France”. Tuttavia il primo LP “The World Starts Tonight”, pur consentendole di realizzare un tour europeo, non ottiene il successo sperato.

L’anno della svolta è il 1977. Di ritorno da una lunga serie di concerti Bonnie accusa dei forti dolori alla gola, decide quindi di farsi visitare. La diagnosi è terribile: si sono formati ben sei noduli alle corde vocali, è necessario operare d’urgenza.

L’operazione va a buon fine ma l’interprete si trova costretta ad affrontare una lunga convalescenza, rimanendo ben sei settimane in assoluto silenzio – una condizione quantomai beffarda per chi fa della propria voce il principale strumento di lavoro – per non compromettere l’esito dell’intervento.

Bonnie Tyler, la rinascita dopo la malattia

Purtroppo, durante la convalescenza lancia inavvertitamente un grido. Dopo le sei settimane “di silenzio” prova a tornare a cantare, ma la sua voce non è più la stessa.

Ovviamente Bonnie non ha scordato come si canta, ma il suo timbro è diventato rauco e graffiante. In molti pensano che la sua carriera sia giunta al termine, ma i discografici decidono di puntare ancora su di lei.

La scelta si rivela quantomai azzeccata: il brano “It’s a Heartache”, pubblicato a fine 1977, diventa una vera e propria hit internazionale. Con oltre sei milioni di copie venduti in tutto il mondo è tutt’ora uno dei singoli più venduti di sempre.

Dal pezzo verrà estratta anche una versione italiana, intitolata “Notti Bianche” e magistralmente interpretata da Patti Pravo (qui la sua ultima intervista a Verissimo)

Bonnie Tyler: cosa fa oggi

Il successo di “It’s a Heartache”, eleva Bonnie Tyler al ruolo di icona mondiale della musica pop. Ma il brano più popolare, tra le tante hit interpretate dalla cantante, è probabilmente “Total Eclipse of the Heart” del 1983.

Nei decenni seguenti Bonnie ottiene altri discreti successi, senza però riuscire a replicare i numeri delle sue due hit più note. Continua comunque a cantare a livello professionale, collezionando partecipazioni a festival di fama internazionale. Vive ancora in Galles assieme al marito, il judoka Robert Sullivan, sposato nel 1973.

Gli anni ’80 rappresentano indubbiamente un’epoca d’oro per la musica pop, qui vi abbiamo raccontato che fine hanno fatto i Righeira, gruppo cult italiano di quel periodo.

3.532 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...