VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CONSIGLI 30 APRILE 2021

Bulgur, cos’è e perché mangiarlo

Scopriamo insieme questo cereale della tradizione culinaria mediorientale, ricco di fibre e di nutrienti importanti per la nostra salute.

 

 

Il bulgur deriva dal grano precotto.
Contenendo glutine, non è adatto ai soggetti celiaci.
Una volta cotto, ha una consistenza simile alla quinoa ed al couscous.
A caratterizzarlo sono la forma irregolare dei chicchi ed il grande apporto in fibre.
Il bulgur è alla base di tantissimi piatti della tradizione mediorientale, come tabulé e pilaf, da accompagnare con spezie e verdure di stagione.
Molto versatile, può essere usato per realizzare diverse ricette: porridge per colazioni alternative, zuppe, insalate fredde, verdure ripiene, polpette e burger vegetali.

 

 

Per cuocerlo, basta semplicemente cucinarlo in acqua bollente salata, proprio come il riso ed il couscous. Non c’è che dire, un alimento semplice da portare in tavola e ricco di grandi benefici e proprietà. Questo cereale antico, oltre all’alto contenuto di fibre, è ricco di vitamina A e sali minerali, fra cui ferro, calcio, magnesio e potassio.
Tra i vari benefici: mantiene sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue, favorisce la crescita della flora intestinale ed il transito intestinale, aiuta a mantenere in salute il cuore ed agevola la perdita di peso. Come sempre, però, prima di apportare modifiche alimentari vi invitiamo a chiedere consiglio al vostro medico di fiducia.

2.633 visualizzazioni 7
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...