Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Caccia al lupo? 'I giovani allevatori sono piu' tolleranti'

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
03 FEBBRAIO 2017

Roma, (askanews) - Il 'piano lupo' e la norma che prevede l'abbattimento selettivo di un 5% degli esemplari italiani hanno provocato un grande clamore.

Secondo Mauro Orazi, coordinatore dell'Aigae Lazio (associazione italiana guide ambientali italiane escursionistiche), una norma inserita per tranquillizzare le popolazioni locali alle prese con i 'prelevamenti' sui greggi; tuttavia le giovani generazioni, spiega, sono piu' tolleranti e comprensivi dell'ecosistema.

'I vecchi allevatori abruzzesi fecero una macchina da guerra che era il pastore abruzzese, cioe' il cane pastore, che era il miglior deterrente contro i lupi.

Questa pratica e' stata abbandonata perche' e' faticoso tirar su un cane bene addestrato.

Le reti elettrificate hanno un costo ma alcuni esperimenti fatti dal WWF hanno dimostrato che riducono drasticamente il prelievo da parte dei lupi.

Anche l'educazione della popolazione per far capire che il lupo e' vittima della disinformazione puo' aiutare a migliorare il livello di tolleranza e di convivenza.

Tre o quattro anni fa assistetti in maniera occasionale a un incontro in un paesino del Lazio proprio sul problema dei lupi.

In aula ci furono due fazioni: i vecchi allevatori che tirarono fuori la favoletta del lupo che beveva il sangue delle pecore (chiedendogli poi se l'aveva visto era sempre qualcun altro che l'aveva visto, mai il presente); ma con mia grande gioia alcuni ragazzi giovani, che erano ritornati dalla citta' alla campagna a fare l'allevatore, hanno detto 'per noi il lupo e' un elemento del sistema naturale.

Lo accettiamo; accettiamo una percentuale di prelevamento da parte del lupo come accettiamo la malattia, il maltempo, la siccita'.

Fa parte del ciclo naturale.

Chiediamo solo allo Stato di aiutarci a ridurne gli effetti in maniera non cruenta.

Cosi' come vogliamo una stalla per nostri animali, vorremmo poterci permettere una rete elettrificata o due cani da guardia in piu''.

Ecco, questa e' la risposta giusta.'

Trend

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...