Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx EMOZIONI

Campanellino, la chihuahua “spazzata” via dal vento

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
23 LUGLIO 2020 1.810 visualizzazioni

Si chiama Tinkerbell (Campanellino, come la fatina dispettosa di Peter Pan), anche se la disavventura vissuta da questa cagnolina fa più pensare alla Dorothy del fantastico mondo di Oz.
Ecco la storia della chihuahua “spazzata” via dal vento.

 

È accaduto a Detroit, nel Michigan, Stati Uniti. La piccola quattro zampe – una cucciolina di otto mesi del peso di tre chili circa – è finita (meteorologicamente) parlando nell’occhio del ciclone, trascinata via dal vento.
Per due giorni i proprietari, i signori Utley (due settantenni di Rochester), sono stati in pena, pensando a cosa potesse essere accaduto alla loro adorata pelosetta.

 

Una vicenda incredibile, tanto quanto il lieto fine: i due hanno potuto riabbracciarla.
Nonostante Campanellino fosse stata scaraventata lontano dal vento, le sue condizioni sono apparse piuttosto buone; un vero miracolo, considerato che la spinta dell’aria era stata talmente forte da farle scavalcare addirittura un’autostrada.
La disavventura è accaduta sullo sfondo di un mercatino dell’antiquariato, che i coniugi erano andati a visitare nei sobborghi di Detroit. Improvvisamente su di loro si è abbattuto un fortissimo temporale, e nonostante Tinkerbell fosse tenuta al guinzaglio, la tempesta l’ha letteralmente spazzata via, sotto gli occhi sbigottiti di tutti i presenti, che hanno raccontato di averla vista “volare”.

 

Per ben ventiquattro ore in molti, fra venditori ambulanti e presenti, si sono adoperati per cercarla, di lei però nessuna traccia; poi, quando le speranze sembravano ormai perdute, una bella notizia ha bussato alla porta di marito e moglie: la chihuahua era stata trovata ai margini di un bosco, ad oltre un chilometro di distanza. Nessuna ferita per Campanellino, solo il pelo sporco ed un grandissimo spavento. Gli Utley, ancora oggi, non riescono a spiegarsi come Campanellino possa essere sopravvissuta; forse avevano ragione i latini quando dicevano “nomina sunt omina”, ovvero “un nome, un destino”.

Trend

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...