VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 03 SETTEMBRE 2022

Cane abbaia disperatamente, il motivo è sorprendente

Un uomo del Cile, Willians Mollo Flores, non avrebbe mai immaginato che con un’uscita serale per portare a spasso il suo cane, sarebbe riuscito a salvare una vita. Eppure è proprio quello che è accaduto, grazie a un cucciolo che ha fatto di tutto per attirare la sua attenzione. Flores stava passeggiando vicino a un cantiere edile quando il suo cane ha iniziato a tirare il guinzaglio e a trascinarlo verso un altro animale che stava abbaiando disperatamente. La palla di pelo latrava di fianco a un buco e non accennava a volersi spostare di un solo centimetro dalla botola. Il motivo è commovente e sorprendente.

Perché il cane abbaiava disperatamente

Il cane vicino al buco non stava cercando di attirare l’attenzione per se stesso, ma per il fratello che era finito sotto allo scavo. Il cucciolo non riusciva a uscire fuori dalla fossa ed era perciò rimasto intrappolato. Dopo la storia del cane coraggioso che ha salvato la proprietari dall’attacco di un orso, dal Cile arriva un altro esempio di un fortissimo legame tra due esseri viventi. L’animale in superficie ha fatto di tutto per attirare l’attenzione di qualcuno e, quando Flores si è avvicinato, ha scoperto l’altro cucciolo in difficoltà. Senza pensarci un secondo, l’uomo si è calato nella botola e ha salvato il cane in pericolo riportandolo a terra.

Che fine hanno fatto i due fratelli

Appena tornato in superficie, il cucciolo ha iniziato a girare intorno a Flores e a fargli le feste per ringraziarlo e l’uomo ha così deciso di portarli entrambi in salvo a casa sua. Non potendo però tenerli con sé, ha lanciato un appello sui social in cerca di qualcuno che volesse adottarli. A rispondere è stata l’animalista Valeska Torres Tapia che li ha portati nella sua abitazione e ha raccontato che i due sono inseparabili come gemelli siamesi e si abbracciano continuamente. Dopo averli lavati e rasati li ha chiamati Angel e Salvador e ha deciso di tenerli con sé perché sarebbe stato difficile trovare qualcuno che li avrebbe adottati entrambi. Restando in tema di fauna, c’è qualcosa che sta avvelenando i nostri animali. L’allarme è stato lanciato da un recente studio di un gruppo di ricercatori del Regno Unito: più della metà delle piccole specie di mammiferi presenti in Inghilterra e Galles contengono altissime concentrazioni di microplastiche nel loro organismo.

12.577 visualizzazioni 33
Chiudi
Caricamento contenuti...