VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 28 SETTEMBRE 2018

Caso Kavanaugh, nomina Corte Suprema si vota in America spaccata

Washington, 28 set. (askanews) - L'affare Kavanaugh spacca gli Stati Uniti. All'indomani della testimonianza della sua accusatrice Christine Ford, il candidato di Donald Trump alla Corte Suprema oggi potrebbe essere confermato dalla Commissione Giustizia del Senato, dove i senatori repubblicani sono in maggioranza, undici uomini bianchi.

Tutto il paese ha seguito le audizioni: Christine Blasey Ford, docente universitaria di psicologia, emozionata ma incrollabile nel ribadire che fu proprio Brett Kavanaugh, ubriaco, a cercare di stuprarla a una festa, trent'anni fa.

Ford ha convinto i democratici, le donne, quasi tutti gli editorialisti.

Brett Kavanaugh, deciso e quasi furioso nel ribadire anche davanti a Dio la sua innocenza; se qualcuno assalì Ford, ha affermato, non fu lui. E poi ha attaccato direttamente i senatori democratici insinuando che abbiano montato ad arte l'affare.

Tesi sostenuta esplicitamente dal presidente della Commissione, Lindsay Graham, che si è lasciato andare a un'invettiva violenta: "spero che il popolo americano capisca questa buffonata. Voi democratici non avete nessuna intenzione di proteggere Christine Ford, anche lei è una vostra vittima. Volete questo seggio alla Corte Suprema, spero che non lo avrete mai."

E dietro i repubblicani naturalmente Donald Trump, inneggiante alla testimonianza di Kavanaugh, "potente, onesta e affascinante. La strategia distruttiva dei democratici è vergognosa".

L'opinione pubblica si lacera con il movimento #metoo che invita a credere alle donne violentate e molestate, alle accuse di altre donne che sono emerse e fanno crescere i dubbi, tanto che anche l'American Bar Association, l'Ordine federale degli avvocati, chiede un'indagine dell'FBI per ricostruire meglio la vicenda.

La Commissione Giustizia invece voterà a spron battuto nella speranza di sospingere Kavanaugh alla Corte Suprema prima delle elezioni di novembre, che potrebbero togliere ai repubblicani la maggioranza in Senato. Ma Kavanaugh dovrà essere poi confermato dal plenum della Camera Alta dove diverse senatrici repubblicane tentennano.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...