VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SPETTACOLI E VIP 10 MAGGIO 2022

Chi è Doha Zaghi

Scopriamo insieme chi è Doha Zaghi, la sex performer che ambisce alla politica.

 

 

Il suo nome d’arte è Lady Demonique. Doha, nello specifico una mistress sadomaso, nasce e cresce a Carpi. A maggio 2022 diventa un vero e proprio – è il caso di dirlo – scandalo mediatico. Tutto nasce quando la “Lady fetish” si candida alle elezioni amministrative di Como, sua città di adozione, come consigliera comunale nella lista Agenda Como 2030, formazione che vede Azione, Italia Viva, +Europa e Volt a sostegno di Barbara Minghetti, centro-sinistra.

 

 

A porre fine al sogno politico di Doha è, però, a mezzo social il segretario di Azione, Carlo Calenda: in un tweet si legge “non conoscevo i trascorsi della signora, ma direi che non ci sono i presupposti perché sia una candidata di Azione”. Il partito poi conferma: mancano le condizioni per prendere in considerazione un coinvolgimento attivo della performer. Questo basta a scatenare la bufera. Doha si difende da chi critica la sua piccante attività affermando di non mercificare se stessa e di non percepire compensi dalle prestazioni digitali; in ogni caso, pur non definendosi una pornostar, ci tiene a sottolineare che in passato attrici del mondo porno (Moana Pozzi e Cicciolina, all’anagrafe Ilona Staller, ex membro della Camera dei deputati) hanno militato in politica senza il “no” secco, invece, impostole.

 

 

Per Lady Demonique si tratta di un pregiudizio schiacciante e tutto italiano; un nuovo atto del falso moralismo che, filtrando il mondo del sesso in nome del perbenismo, le impedisce di dedicarsi anima e cuore ad una passione che le appartiene da diverso tempo prima della candidatura. Il mondo politico – ma non solo… – a riguardo è diviso. Di certo, a far storcere il naso sono soprattutto alcuni video blasfemi che vedono la dominatrice all’opera col crocifisso in modo tutt’altro che sacro.

7.470 visualizzazioni 39
Chiudi
Caricamento contenuti...