VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 22 APRILE 2020

Cibi scaduti: i casi in cui si può chiudere un occhio

Come dicono le nostre nonne, sprecare il cibo è peccato: 821 milioni di persone nel mondo, infatti, soffrono la fame. La data di scadenza dei cibi può essere posticipata in alcuni casi: ecco i cibi ancora commestibili dopo scaduti: devono però avere un aspetto normale, un odore gradevole e essere stati conservati alla perfezione. Per i cibi freschi, possiamo chiudere un occhio con il latte concedendogli una proroga di massimo due giorni; lo yogurt – qualora non abbia muffe o il vasetto non risulti rigonfio – può essere consumato entro massimo una settimana. Discorso delicato per i formaggi: quelli a pasta molle come ricotta, mozzarella o stracchino resistono circa 3 giorni; i formaggi stagionati – avendo un pH. Meno neutro – sono meno a rischio di contaminazione batterica. Le uova tendenzialmente durano 28 giorni, ma in frigo sono commestibili per altri 7 giorni: cuocetele bene; maggiore margine è riservato ai cibi a lunga conservazione come pasta e riso: durano anche più di 3 mesi dopo la scadenza. Sale, zucchero, aceto o miele, invece, sono considerati “alimenti eterni” perché non soggetti a deterioramento. Music: https://www.bensound.com

32.592 visualizzazioni 52
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...