VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 12 NOVEMBRE 2021

Come leggere l'etichetta dei vestiti: il trucco per fare bene la lavatrice

Fai il bucato e il tuo maglione di lana preferito esce dalla lavatrice che sembra un accessorio per le bambole. Stiri la maglietta sintetica che usi per allenarti e il ferro da stiro rimane attaccato al tessuto bruciandolo. Se ti capitano situazioni simili, allora non hai letto bene le etichette all’interno del capo. Ecco una mini guida di sopravvivenza al panico da lavatrice.

Lavaggio abiti in lavatrice: come non rovinare i vestiti

A volte mettiamo i vestiti in lavatrice e speriamo che il lavaggio vada bene. Se è capitato anche voi di dover buttare uno dei vostri abiti, allora urge una rapida conoscenza delle etichette dei vostri abiti.

Partiamo dall’inizio: non tutti i capi possono essere lavati in lavatrice. Se sul vostro vestito vedete l’immagine di una bacinella con una mano, significa che dovrete lavarlo alla vecchia maniera: olio di gomito e pazienza. In alcuni casi, sull’immagine della bacinella compare una “X”, che indica la stessa avvertenza.

Superato questo step ci sono altre indicazioni da seguire:

  • La temperatura di lavaggio. Questa è fondamentale perché alcuni tessuti colorati o delicati possono rovinarsi, come nel il caso della lana o della seta. In genere nei capi i gradi sono indicati con il numero all’interno l’immagine della bacinella.
  • Capi delicati. La bacinella con sotto una o più lineette indica se è un tessuto delicato. Una lineetta significa lavaggio ridotto e due lineette, lavaggio delicato. Un lavaggio breve, a basse temperature e con una centrifuga molto leggera sarebbe raccomandabile
  • Candeggina. Il simbolo che riguarda il candeggio è il triangolo. Se è vuoto il capo si può candeggiare. Se vedete una X o se il triangolo è nero, il capo non si può candeggiare. Se, infine, il triangolo ha due linee diagonali all’interno o la scritta CL con un X sopra, significa che si possono utilizzare candeggine senza cloro.
  • Uso dell’asciugatrice. I simboli dell’asciugatura sono quelli con il quadrato e all’interno possono esserci altri simboli. Il numero dei pallini indica la temperatura consentita, mentre la X ne sconsiglia l’uso.
  • Ferro da stiro. Avrete capito che i pallini indicano la temperatura consigliata in ordine crescente. Lo stesso discorso vale per la stiratura. Se il simbolo del ferro da stiro è vuoto, invece, significa che si può stirare il capo a qualsiasi temperatura.

Panico da lavatrice: imparare a leggere le etichette

Con un po’ di esperienza si può imparare a interpretare facilmente questi simboli che a prima vista impauriscono, l’importante è leggerli prima di affidarli alla lavatrice!

46
Chiudi
Caricamento contenuti...