VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 09 AGOSTO 2022

Come non cadere in questa trappola

Sono tantissime le denunce e le segnalazioni che arrivano riguardo una truffa che coinvolge gli anziani. Si tratta della truffa del finto notaio, che torna in voga nel periodo estivo perché gli anziani vengono lasciati da soli in casa e i figli molto spesso sono in vacanza all’estero, risultando difficilmente rintracciabili. Ma non solo, oltre alle tantissime segnalazioni della truffa del finto notaio, bisognerebbe anche stare attenti alla truffa del finto Carabiniere.

Truffa del finto notaio: in che cosa consiste e come funziona

Il truffatore solitamente contatta telefonicamente oppure si presenta di persona a casa del malcapitato. Fin da subito finge di essere un notaio e spiega al povero anziano che uno dei suoi figli si trova nel suo studio o presso un commissariato. Il finto notaio gioca tutto sull’evidente stato di agitazione del figlio dell’anziano, per mettere ulteriore pressione alla vittima.

Il truffatore racconta al malcapitato che il figlio o il parante si è reso responsabile di un gravissimo incidente, in alcuni casi provocando la morte di qualcuno. Per scongiurare qualsiasi conseguenza legale, il familiare avrebbe bisogno di un’ingente somma di denaro. Se la vittima non dispone di contanti, il truffatore spiega che in alternativa anche degli oggetti preziosi da convertire rapidamente in denaro vanno bene lo stesso. La truffa si conclude con il finto notaio che riscuote la somma di denaro e sparisce senza lasciare traccia.

Truffa del finto notaio: come difendersi

La persona anziana da sola a casa perché i figli sono in vacanza entra facilmente in uno stato confusionale e, presa dall’agitazione, consegna tutto al finto notaio. 

Oltre questo, la difficoltà a rintracciare i familiari, che magari per le vacanze si trovano all’estero o in luoghi dove il telefono non prende bene, aumenta le possibilità che la truffa possa andare a segno.

Ecco dei semplici accorgimenti per evitare di cadere in questa trappola:

  1. Verificare l’iscrizione all’albo dei notai 
  2. Verificare se l’incidente c’è stato davvero tramite le autorità competenti 
  3. Non dare mai somme di denaro senza una comunicazione ufficiale 
  4. Contattare le forze dell’ordine e denunciare

Ultimamente si registra, per la maggior parte a Mantova, un aumento di casi della truffa del finto notaio. Questa truffa gioca, infatti, sullo stato confusionale e di agitazione, oltre che sulla solitudine, della povera vittima. Purtroppo ci sarebbe anche un’altra nuova truffa ai danni degli anziani da cui bisogna sapersi difendere.

8.094 visualizzazioni 16
Chiudi
Caricamento contenuti...