VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 03 NOVEMBRE 2021

Come pulire la bigiotteria ossidata: 5 rimedi naturali

La bigiotteria, si sa, non è fatta con materiali pregiati, ma sono poche le persone che resistono a sfoggiare questi gioielli. Tuttavia, proprio a causa del loro materiale, vanno incontro all’ossidazione, diventando neri e non più sfoggiabili. Ma ci sono rimedi naturali che possono scongiurare questo processo: scopriamoli insieme.

 

Bigiotteria ossidata: 5 rimedi naturali

 

L’ossidazione è un processo naturale che colpisce metallo e argenteria quando restano a contatto con l’aria e porta all’annerimento del metallo, che diventa così scuro e opaco. Ma non è tutto perduto! Ecco 5 rimedi naturali per far tornare la bigiotteria a risplendere come nuova:

  1. Succo di limone: il limone è un ottimo rimedio per ripulire i gioielli ossidati. Basta, infatti, prendere mezzo bicchiere di succo di limone, mescolarlo con un po’ di acqua tiepida e lasciare i gioielli in ammollo per circa 15 minuti. Dopo questo processo basterà risciacquare anelli e bracciali con acqua tiepida e asciugarli con un panno pulito. I gioielli saranno così subito più lucenti!
  2. Bicarbonato: un altro rimedio efficace contro l’ossidazione è il bicarbonato di sodio. In questo caso bisogna rivestire un bicchiere con della carta stagnola, appoggiare sopra la bigiotteria e versarvici sopra un cucchiaio di sale, uno di bicarbonato e una tazza di acqua tiepida. Mescolare poi io tutto e lasciar agire per qualche minuto. Infine, risciacquare con acqua fredda e asciugare con un panno pulito.
  3. Dentifricio: il dentifricio è molto spesso utilizzato per rimuovere macchie nere, basta infatti porre una piccola quantità del dentifricio sul gioiello annerito e sfregare con uno spazzolino da denti. Infine, basta risciacquare con acqua fredda e asciugare con un pano pulito.
  4. Aceto: anche l’aceto è molto efficace per rimuovere sporco e annerimento. Per questo rimedio è sufficiente creare una soluzione di aceto bianco e acqua, in base alla grandezza e alla quantità dei gioielli ossidati. Bisogna quindi mettere in ammollo nella miscela la bigiotteria per circa 15 minuti, poi strofinare delicatamente i gioielli con uno spazzolino morbido, dove ci sono le macchie più difficili a scomparire. Se invece i gioielli sono ingombranti si può più semplicemente applicare l’aceto su una spugna e pulire così la bigiotteria.
  5. Olio d’oliva: può essere utilizzato anche il comune olio d’oliva che si trova nelle dispende di tutti. In questo caso basta riempire metà bicchiere di olio d’oliva e lasciare il gioiello in ammollo per circa 10 minuti. Dopo di ciò è sufficiente sciacquare la bigiotteria con acqua fredda.

Infine, prima di procedere con questi rimedi naturali contro l’ossidazione è comunque buona norma di leggere le istruzioni dei gioielli di bigiotteria ed è sempre meglio evitare l’utilizzo di detergenti aggressivi.

12.108 visualizzazioni 54
Chiudi
Caricamento contenuti...