Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx TECNOLOGIA

Come scegliere la migliore scheda audio

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
02 APRILE 2020

Montare nel proprio PC una buona scheda audio, non è utile solo per chi lavora con la musica: questo dispositivo rende ascoltabile qualsiasi tipo di suono presente nel computer, trasformando il flusso audio da digitale ad analogico, in modo che possa essere diffuso dalle casse, integrate o esterne, e dalle cuffie.

 

Tutti gli hardware dei PC in commercio hanno in dotazione, oltre alla scheda madre, schede di espansione video e audio: queste due permettono rispettivamente di vedere a monitor immagini, filmati, grafiche, programmi di videoscrittura ecc. e di ascoltare musica, collegare e suonare strumenti elettrici, sentire voci registrate o in videochiamata e via dicendo.

 

Per migliorare le prestazioni sonore di desktop e laptop, è possibile però acquistare una scheda audio aggiuntiva che si adatti meglio alle nostre esigenze, tenendo conto di alcune caratteristiche tecniche fondamentali e del rapporto qualità/prezzo. Ecco i parametri da prendere in considerazione:

 

Processori di segnale digitale

Per evitare un superlavoro alla CPU che rallenterebbe tutto il sistema, le schede audio da preferire devono essere dotate di specifici microprocessori autonomi (DSP), di norma compatibili al 90 % con tutte le Digital Workstation (DAW). Per evitare che la componentistica presente di default sul vostro PC non riesca a “comunicare” con l’espansione, bisogna controllare sul sito della casa produttrice o acquistarne una commercializzata dalla stessa azienda.

 

Connettori

La nuova scheda audio deve essere collegabile alla DAW e ad eventuali altri device: i connettori USB sono i più economici, ma anche i più lenti, Firewire e Thunderbolt hanno velocità di molto superiori, mentre per uso professionale i più indicati sono PCIE.

 

Disponibilità Input/output

La quantità di prese di ingresso e uscita di una scheda audio va da 1 a 20, tra input microfonici, line e ottici: questi ultimi necessitano dell’aggiunta di un preamplificatore e di un convertitore digitale.

 

Altre caratteristiche

Bisogna poi conoscere risoluzione della scheda, tipologia dei convertitori (da analogico a digitale e viceversa), tipo di interfaccia (rack o desktop) e presenza di software incluso con relativi driver e la loro latenza.

 

Modelli consigliati

Partendo dal rapporto qualità/prezzo, ci si può orientare su schede audio Behringer UM2, Creative Soundblaster Audigy Fx o Rx, Asus Xonar DGX, M-Audio AIR 192|4 Pro, Focusrite Scarlett 2i4, RME Babyface Pro, che tra queste è la più performante.

Trend

guardali tutti

Virali

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...