VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
NOTIZIE 22 SETTEMBRE 2020

Condannato a 18 anni in Cina il tycoon che criticava Xi

Pechino, 22 set. (askanews) - La Cina ha condannato un famoso immobiliarista, dopo che questo aveva definito il presidente Xi Jinping "un pagliaccio", a 18 anni di carcere per corruzione, sentenza particolarmente dura e chiaro segnale di una repressione in corso più generalizzata del dissenso.

Ren Zhiqiang, l'ex presidente di Huayuan, un gruppo immobiliare statale, è stato condannato per guadagni illegali per un totale di 16,5 milioni di dollari. Almeno ufficialmente. Ma molti pensano che è per le sue opinioni esplicite pubblicate sui social media, per essersi riferito a Xi come "un clown spogliato nudo che ha insistito a continuare a essere imperatore" dopo un discorso fatto a febbraio dal presidente cinese sugli sforzi del governo per combattere il coronavirus.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...