VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 25 GENNAIO 2021

Confindustria dura sul Recovery Plan: non conforme a linee Ue

Roma, 25 gen. (askanews) - Dure critiche da Confindustria al Recovery Plan messo a punto dal Governo. Il presidente degli industriali, Carlo Bonomi, nell'incontro con il premier Giuseppe Conte, ha elencato una serie di criticità ma, soprattutto, ha sottolineato come il piano nazionale non sia "conforme con le linee guida indicate dalla Ue". Per questo Bonomi ha chiesto di affinarlo, indicando gli effettivi impatti sul Pil. Fondamentale poi, a giudizio degli industriali, coinvolgere le parti sociali nella governance.

Bonomi, nel primo faccia a faccia con il Governo sul tema, ha posto alcune "questioni prioritarie inerenti il metodo". A ispirarle "è esclusivamente - ha spiegato Confindustria - l'interesse nazionale affinché il Pnrr, un'occasione storica e irripetibile per il Paese, raggiunga la massima efficacia".

In assenza di un quadro generale di priorità, compatibilità e obiettivi, "ogni valutazione rischia di ridursi ad una mera somma di richieste, in nome dei diversi interessi economici e sociali", hanno osservato gli industriali. Sul fronte del lavoro, per Confindustria, "non viene indicata la direzione che il Governo intende intraprendere sulla riforma degli ammortizzatori sociali".

Altro capitolo essenziale è quello delle Infrastrutture. Duro il giudizio degli industriali anche su questo fronte.

Il ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli, nel corso dell'incontro con Confindustria, ha difeso il lavoro del Governo: "All'interno del piano sono dettagliati tutti gli step, l intensità, le annualità e la messa a terra degli investimenti. L execution sarà fondamentale, dobbiamo esserne ossessionati. Per questo è importante costruire una cabina di regia in grado di far marciare i progetti il più speditamente possibile, senza intoppi burocratici". Sulla stessa lunghezza d'onda il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, che ha spiegato come al capitolo lavoro, incentrato su formazione e nuove competenze, sia dedicato un finanziamento da 7 miliardi di euro.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...