VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SALUTE 12 MARZO 2021

Conosci i vari tipi di zucchero?

Lo zucchero, spesso, ha una cattiva reputazione ma ci sono differenze fra zuccheri naturali, aggiunti e artificiali. Scopriamole insieme.

 

 

Gli zuccheri contenuti in una bibita gassata non sono uguali a quelli di una coppetta di more. Come spiega Vanessa Voltolina, RDN, dietista clinica a Westchester, contea dello stato di New York, gli zuccheri aggiunti – non naturali – sono quelli di cui preoccuparsi maggiormente.
Questi, spesso, non si trovano assieme ad altri nutrienti che possono compensarne l’effetto (come avviene nel latte, in cui il lattosio è accompagnato dalle proteine); il corpo, quindi, li digerisce più velocemente, portando ad un rapido aumento glicemico. Come noto, ciò, se costante, può contribuire a vari problemi di salute.

 

 

Le Dietary Guidelines for Americans 2020-2025 consigliano di limitare gli zuccheri aggiunti a meno del 10% delle calorie giornaliere; l’American Heart Association (AHA), poi, raccomanda alle donne di non consumarne più di 6 cucchiaini al giorno (circa 25 grammi circa) ed agli uomini non più di 9. Ma non mangiare torte e biscotti non vuol dire non assumere zuccheri aggiunti! Questi si nascondono in alimenti insospettabili, come cibi surgelati trasformati, frutta secca, muesli e cereali, ketchup e salse varie, sughi pronti, yogurt aromatizzati, barrette proteiche e molto altro.
Va detto che, oggi, contare gli “zuccheri aggiunti” è facile, grazie alla tabella nutrizionale stampata sui prodotti confezionati.

 

 

Diverso il discorso degli zuccheri naturali (ad esempio, quelli della frutta), con un impatto differente sull’organismo, in quanto, appunto, naturali ed accompagnati da altri nutrienti. Ma… dolcificanti artificiali, si o no? Come sottolinea la dottoressa Voltolina, la comunità scientifica non è ancora d’accordo su quanto siano sicuri. Esistono sostituti dello zucchero  classificati come “naturali”, come la stevia, o “sintetici”, che possono includere l’aspartame.
Molti scelgono dolcificanti artificiali per ridurre l’apporto calorico, tuttavia alcune ricerche hanno scoperto che questi possono aumentare la voglia di zucchero, stimolando l’appetito.
In conclusione, a meno che non sia un medico a consigliare di passare a questi sostituti, è preferibile eliminare dalla propria dieta ogni zucchero artificiale (o quanto meno ridurli al minimo).

1.107 visualizzazioni 2
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...