Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx CURIOSITÀ

Cosa è successo nell’internet nella settimana 21-27 gennaio

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
25 GENNAIO 2019 6.435 visualizzazioni

Nell’internet di questa settimana a spadroneggiare è il nostro governo. Sembrava che non potesse andare peggio invece la fantasia supera la realtà, ma forse a sto giro non va così male. Perché la nomina di Lino Banfi all’UNESCO alla fine non è un atto così grottesco, certo Alberto Angelo era l’ideale ma l’italianità e non solo l’italietta, il Signor Banfi, è in grado di farla rispettare, eccome.

Va peggio invece alla Lega. In una delle sue tipiche feste di paese, in questo caso a Zero Branco (Treviso), pare che il radicchio abbia mietuto vittime. Tutti a ridere e scherzare la sera per poi ritrovarsi continuamente in bagno la mattina dopo…attentato al Carroccio o semplicemente sfortuna nella scelta del radicchio?

Non si può non parlare di Adrian, tanta attesa e poi? Ecco, e poi.

Il web non ha avuto il tempo di finire di giudicare Adrian che Libero ha attirato tutta l’attenzione lanciando un nuovo titolo shock, offensivo, retrogrado che mirava solo a far parlare di sé (forse non si sono accorti che da un po’ Feltri non era un trend topic?).

Una mera provocazione che il web ha saputo castigare con ciniche e divertenti parodie che hanno fatto capire come si dà, ormai, poca importanza a quei titoli acchiappa like.

Questo, forse, uno dei tweet più divertenti in risposta al quotidiano

@SimoneGiani2: Comunque io il fatto che #Libero abbia usato la parola "gay" e non "ricchioni" lo considero comunque un passo avanti.

C’è poco da stare allegri, ma l’ironia è la miglior risposta all’ignoranza.

Trend

guardali tutti

Buono a sapersi

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...