VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 08 APRILE 2022

Cosa fare se arriva la multa no vax

Dall’8 Gennaio 2022, il vaccino contro il Covid-19, è obbligatorio per tutti gli over 50. Per tutti coloro che si opporranno, in questa fascia d’età, è prevista una multa di 100 Euro. La sanzione scatterà per chi, entro il 1° Febbraio, non ha completato il ciclo vaccinale o ha eseguito solo la prima dose. L’Agenzia delle entrate provvederà a notificare la sanzione nei confronti dei no-vax, e sarà irrogata dal ministero della Salute. Gli oppositori al vaccino, prima dell’avviso di addebito, riceveranno una comunicazione di avvio del procedimento.


Multa no-vax: cosa fare se arriva, chi è esente e come fare ricorso

Tutti i cittadini che riceveranno la comunicazione di avvio del processo sanzionatorio, avranno dieci giorni di tempo per trasmettere eventuali certificati relativi al differimento o all’esenzione dall’obbligo vaccinale. Nella documentazione da trasmettere ci dovrà essere la copia dell’avviso trasmesso dall’Agenzia delle Entrate, la prova della data di ricezione e una copia del documento d’identità. Entro altri 10 giorni successivi, l’azienda sanitaria dovrà comunicare all’Agenzia delle Entrate se la sanzione va irrogata oppure no.

Se, invece, l’azienda sanitaria valuterà non idonea l’esenzione vaccinale, l’iter proseguirà. Entro i successivi 180 giorni l’Agenzia delle Entrate notificherà all’interessato un avviso di addebito. Ufficialmente, si dovrà pagare solo dopo la seconda notifica, e non dopo la prima. Il destinatario avrà 60 giorni di tempo per pagare oppure 30 giorni per contestare la multa. 

Chi deciderà di presentare ricorso di fronte al giudice, dovrà chiedere la sospensione dell’avviso di addebito all’Agenzia delle Entrate. Bisognerà pagare un contributo unificato di 43 Euro e non sarà necessario l’avvocato, basterà difendersi personalmente contro l’Agenzia delle Entrate. Di fronte al giudice, i no-vax over 50, potranno far valere i loro diritti, ma in caso di condanna, dovranno anche pagare le spese di giudizio. Se vorranno impugnare la sentenza in tribunale, potranno farlo entro 30 giorni dalla notifica dalla notifica della sentenza del giudice di pace. In ogni caso, vaccinarsi dopo la multa sarà inutile, la sanzione scatterà lo stesso. È inoltre arrivato il via libera per la quarta dose del vaccino destinato alla lotta contro il Covid-19.

9.808 visualizzazioni 54
Chiudi
Caricamento contenuti...