VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CONSIGLI 14 LUGLIO 2022

Cosa non si può fare in spiaggia

Vacanza non è sinonimo di libertà totale: nelle spiagge italiane sono in vigore diversi divieti, che è importante conoscere per evitare figuracce e multe più salate dell’acqua di mare.

 

Buonsenso, educazione e rispetto per gli altri rappresentano le regole base per una pacifica convivenza sulle spiagge: gli arenili sono accessibili a tutti anche se attrezzati come stabilimenti balneari, ad eccezione di quelli privati di abitazioni o alberghi. Raggiungere ed utilizzare la battigia, – l’area sulla quale le onde si infrangono a riva e che a seconda dell’estensione della spiaggia va da 3 a 5 metri di lunghezza -, è sempre consentito gratuitamente, a patto di non ostruire il libero accesso al mare con sdraio, ombrelloni ed altri oggetti personali.

 

I divieti più logici

Sembra superfluo specificarlo, ma sulle spiagge non si devono abbandonare rifiuti di nessun genere, compresi i mozziconi di sigaretta: basta portare con sé un paio di sacchetti in cui infilare confezioni vuote e cicche spente, da conferire poi nel primo cestino disponibile, per non inquinare l’ambiente e non compromettere il decoro. Importante anche evitare di disturbare la quiete con radio e stereo portatili a tutto volume: per non rinunciare alla musica, utilizzare le cuffie, magari quelle wireless collegabili allo smartphone. Stridule e continue urla di richiamo a bambini indisciplinati, infine, possono rendere la permanenza in spiaggia un vero incubo.

 

I divieti meno scontati

Giocare a palla e a racchettoni sul bagnasciuga non è consentito, per evitare che nella foga del gioco si possa colpire chi passeggia in riva al mare. Portare il cane negli stabilimenti balneari è vietato, tranne che nei bagni specificamente pet friendly. Sebbene poi non esista in Italia una legge che vieta il topless, in alcune località marittime possono essere in vigore ordinanze che non consentono di girare a seno nudo sul territorio comunale.

 

Norme di sicurezza

Mai entrare in acqua quando è esposta la bandiera rossa, segnale convenzionale che indica che il mare è troppo agitato per una balneazione senza rischi. Con bandiera gialla, invece, simbolo di vento forte, non si possono tenere aperti gli ombrelloni.

5.224 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...