VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 29 DICEMBRE 2022

Cosa significa se apri gli occhi prima che suoni la sveglia

I disturbi legati al sonno sono molteplici e la conseguenza più evidente sta nella stanchezza con la quale affrontiamo la giornata successiva. Svegliarsi spesso durante la notte porta a quella sensazione di aver dormito poco, o di non aver dormito affatto. Esistono svariate tecniche per migliorare il riposo, a partire da quella per controllare i sogni col fine di alleviare ansia e stress, fino ad arrivare alle cattive abitudini da eliminare a sveglia appena suonata.

Anche svegliarsi prima della sveglia è una esperienza piuttosto frequente e sicuramente “curiosa”. Ma perché questo accade? 

Apri gli occhi prima che suoni la sveglia? L’analisi del fenomeno

Capita a tutti di andare a letto con qualche obbligo mattutino in testa, magari un impegno urgente o un volo da prendere. Spesso, con questi pensieri in mente, si aprono gli occhi prima della sveglia. Giusto uno o due minuti. Ma non si tratta di fortuna, né di nessuna capacità paranormale. 

Battere sul tempo la sveglia è un fenomeno comune a centinaia di migliaia di persone e i medici nel corso degli anni si sono interrogati sul perché accada. 

Gli esseri umani hanno un sistema di processi interni che aiutano i nostri corpi a tenere il tempo. Un po’ modellati dall’esposizione alla luce solare, un po’ dalle abitudini legate al ciclo della giornata: l’esercizio fisico, l’uso o l’abuso di caffeina, sono tutti fattori che possono influire sulla qualità del sonno, così come il cibo che ingeriamo può agevolare o ostacolare il riposo.

Philip Gehrman, scienziato del sonno all’Università della Pennsylvania, sottolinea come una vita abitudinaria, scandita da risvegli regolari a seconda del cambio di stagione, contribuisca a accentuare il fenomeno della sveglia naturale.

Negli anni gli scienziati hanno studiato questo enigma con risultati contrastanti.

Alla fine degli anni ’90, un gruppo di ricercatori in Germania voleva capire come la sveglia anticipata influenzasse quello che è noto come HPA, un sistema dell’organismo che si occupa della risposta allo stress e coinvolge l’ipotalamo. Lo studio ha evidenziato come un ormone chiamato ACTH inizi ad aumentare prima del risveglio. Questo suggerisce alle ghiandole surrenali di rilasciare cortisolo, un cosiddetto “ormone dello stress” che aiuta il risveglio. L’aumento di tale ormone è stato registrato solo in quei soggetti che avevano manifestato l’intenzione di alzarsi presto. È possibile, dunque, che la preoccupazione della sveglia sia una discriminante importante, che influisce sull’effettivo risveglio anticipato.

Cosa vuol dire se ti alzi prima che suoni la sveglia?

Alzarsi prima della sveglia è un fenomeno in parte ancora oscuro, ma che è determinato dalla capacità del nostro organismo di autoregolarsi. Puntare sveglie regolari accentuerà questo fenomeno. Di contro, risulterà più difficile riscontrarlo dopo una vacanza. Allo stesso modo, più difficile svegliarsi prima della sveglia il lunedì mattina, proprio perché il weekend ha contribuito a spezzare la routine alla quale il corpo è stato abituato per alcuni giorni consecutivi.

Il ritmo circadiano è quello che scandisce le ore della giornata e quindi regola il ritmo sonno-veglia. Se diamo al nostro corpo delle abitudini, questo è in grado di memorizzarle e di prepararci al risveglio.

Una vita regolare, dunque, fa sì che l’orologio biologico si abitui ai nostri orari, svegliandoci automaticamente senza bisogno di fastidiosi allarmi mattutini.

37.057 visualizzazioni 54
Chiudi
Caricamento contenuti...