VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CONSIGLI 27 LUGLIO 2022

Cosa succede al tuo corpo se mangi semi di melone

Da oggi quando pulite il melone non gettate via i semini. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questi inaspettati alleati del benessere.: sempre che vengano mangiati con le giuste accortezze.

Un gustoso e salutare spuntino

Il melone, frutto estivo per antonomasia, non solo è estremamente dissetante ma è anche un vero concentrato di salute. Pochi lo sanno: a far bene non è solo la polpa (arancione o gialla a seconda della tipologia) ma anche i suoi semi. Ebbene sì: simili a quelli di zucca, possono rivelarsi un gustoso e salutare snack. Ricchi di proprietà nutrizionali interessanti, sono incredibilmente benefici. Innanzitutto, sono un’ottima fonte di proteine e di vitamine (A, C ed E). Grazie ai minerali contenuti (ovvero magnesio, fosforo e potassio), ci aiutano a tenere a bada la pressione sanguigna. Contengono, poi, notevoli quantità di omega-3, come noto importantissimi al fine di assicurarci una corretta funzione cardiovascolare. Non è tutto: consumare semi di melone contribuisce ad aumentare la densità e la forza delle nostre ossa e a ridurre la possibilità di sviluppare diabete di tipo 2. Infine, pieni di fibre, si attestano grandi alleati dell’intestino.

Occhio alle controindicazioni

Tuttavia, i medici sottolineano: questi semini possono avere delle controindicazioni fastidiose (quali ad esempio crampi addominali, nausea ed emicrania), motivo per il quale è bene non eccedere. Inoltre, se ne sconsiglia l’assunzione in caso di acidità di stomaco, ulcera acuta, problemi alla milza e in fase di allattamento.

Come consumarli?

I semi di melone sono perfetti tostati al forno o in una padella antiaderente e sgranocchiati alla fine del pasto, oppure aggiunti crudi a macedonie e insalate. Non vi resta che provare!

 

Fonte: Humanitas

12.325 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...