Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx SALUTE

Cosa succede se d’estate bevo bevande calde

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
31 LUGLIO 2020

Con temperature che superano abbondantemente i 30°, l’ultima cosa che ci viene in mente di fare è sorseggiare un thè fumante, ma sono diversi i benefici di cui il nostro corpo può far tesoro se ci abituiamo a bere bevande calde anche sotto il solleone!

 

 

La scienza ha da tempo dato ragione alle popolazioni che vivono nel deserto e che tradizionalmente preparano infusi bollenti per placare la sete, nonostante la calura infernale: quando la temperatura corporea aumenta, assumere bevande ghiacciate conferisce un sollievo illusorio, poiché fisiologicamente il raffreddamento del nostro corpo è solo momentaneo.
Liquidi caldi, invece, sebbene inizialmente ci facciamo percepire ancora più calore, hanno l’effetto di diminuire il divario tra la nostra temperatura interna e quella atmosferica: l’unico modo che ha il nostro organismo per resistere alla calura intensa, infatti, è sudare per rilasciare nell’aria energia termica in eccesso attraverso l’evaporazione del sudore.

 

Questo meccanismo, però, funziona alla perfezione solo in presenza di caldo secco: con alti tassi di umidità, purtroppo, anche bere bevande calde non aiuta, anzi può peggiorare notevolmente il disagio, perché il sudore non riesce ad evaporare e, di conseguenza, a far abbassare la temperatura corporea.
Nelle zone desertiche, che hanno un clima molto secco, il rituale del thè bollente è imprescindibile tra le popolazioni nomadi come beduini e berberi, perché provoca vasodilatazione superficiale aiutando ad espellere più calore attraverso tutti i pori della pelle, senza contare il fatto che bollire l’acqua distrugge anche eventuali batteri nocivi. In queste condizioni climatiche il rischio di disidratazione è quanto mai concreto e bisogna quindi bere tantissimo e molto spesso.

 

 

Nei paesi orientali come Cina, India o Giappone, invece, bere bevande calde durante i pasti è un’abitudine che permette di accelerare il metabolismo, prevenire la ritenzione idrica e consumare più calorie, con evidenti benefici per la forma fisica.
Alcuni studi hanno anche dimostrato che un thè o una cioccolata fumanti predispongono ad essere più gentili con il prossimo, poiché il calore stimola la corteccia insulare, un’area del cervello che regola le nostre reazioni emotive ed è addirittura un toccasana per gli occhi, perché riduce significativamente il rischio di sviluppare dei glaucomi.

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...