VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 29 APRILE 2022

Cos'è Huggy Wuggy, la storia horror che circola tra i bambini

Si chiama Huggy Wuggy ed è un orsacchiotto blu, con una grande bocca arancione e denti affilati: è il personaggio di un videogioco chiamato Poppy Playtime, ed è l’ultima trovata horror rilasciata da Mob Media. Nato inizialmente come gioco rivolto a un pubblico adulto, sembra però stia spopolando sempre di più tra i più piccoli.

Il videogioco dallo stile horror si sviluppa all’interno di un negozio di giocattoli tetro e abbandonato, che nasconde passaggi segreti e nascondigli, raggiungibili attraverso enigmi da risolvere. Il giocatore interpreta il ruolo di un ex dipendente che visita la fabbrica abbandonata 10 anni dopo la sua chiusura, in cui lo staff è misteriosamente scomparso. Se si sbaglia, Huggy Wuggy, il pupazzo umanoide mascotte del gioco, è pronto ad ucciderti. Poppy Playtime è infatti un videogioco di genere survival horror, pubblicato su Steam per Microsoft Windows. Nel 2021 è uscito il primo capitolo e nel 2022 è atteso il secondo.

Huggy Wuggy, da videogioco popolare a pericolo per i bambini

La crescente popolarità dello spaventoso Huggy Wuggy ha fatto allarmare numerosi genitori, che hanno pensato che il pupazzo potesse rappresentare un pericolo per via del suo aspetto e del suo modo di muoversi. È successo in una scuola del Regno Unito, nel Kent, dove gli insegnanti hanno convocato i genitori per via della diffusione del videogioco tra i più grandi:  alcuni alunni avevano infatti iniziato ad imitare le movenze del pupazzo assassino, ripetendo le canzoncine del videogioco.

Huggy Wuggy corre sui social e spaventa i bambini

Su TikTok, l’animatore 3D Jake Fellman ha condiviso alcune delle sue “creazioni”, in cui si vede Huggy Wuggy apparire prima come un innocente pupazzo blu dalle lunghe braccia e gambe, per poi assumere espressioni e atteggiamenti diabolici e cruenti nel giro di pochi secondi. Un’immagine che crea volutamente un senso di disturbo e inquietudine finalizzata al videogioco, che però potrebbe rivelarsi pericolosa se mostrata ripetutamente agli utenti più piccoli. Il successo e la diffusione delle immagini sui social network, catapulta Huggy Wuggy ben al di fuori del videogioco, facendolo finire senza alcun controllo nelle mani dei più piccoli.

3.431 visualizzazioni 38
Chiudi
Caricamento contenuti...