VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SALUTE 11 APRILE 2022

Cos'è l'escherichia coli, come prevenirla e come curarla

L’Escherichia coli, specie di batterio più nota del genere Escherichia, costituisce parte integrante della normale flora intestinale. Ma, nonostante molti suoi ceppi siano innocui, ne esistono alcuni che mettono a rischio la nostra salute, causando crampi addominalivomito e diarrea con sangue.

 

L’infezione da E. coli può provenire da acqua o cibo contaminati, soprattutto da frutta e verdura consumati crudi, ma anche da latte non pastorizzato e carne non cotta. Può risultare estremamente pericolosa, soprattutto per bambini piccoli e anziani, che possono sviluppare una forma di insufficienza renale grave. Occorre sapere che nessun medicinale è in grado di proteggere dall’E. coli. Tuttavia, è sensibile al calore, perciò, la cottura dei cibi permette di neutralizzarla.

 

Per non incappare nell’infezione: evitate cibi potenzialmente rischiosi; lavate accuratamente gli alimenti crudi prima di consumarli; lavate bene gli utensili da cucina con acqua calda e sapone, prima e dopo il contatto con alimenti e carne crudi; utilizzate contenitori diversi per ogni alimento; lavatevi bene le mani prima di cucinare, dopo essere andati in bagno e dopo aver toccato animali.

 

Per quanto riguarda il trattamento, l’E. coli è suscettibile a diversi antibiotici e, nella maggior dei casi meno gravi, è sufficiente la singola somministrazione di uno di questi. Ovviamente la scelta del farmaco più adatto e della durata del trattamento variano a seconda della storia clinica del soggetto colpito e dai risultati degli esami condotti sull’urina, primo fra tutti l’antibiogramma.

 

Fonte: Humanitas

35.149 visualizzazioni 32
Chiudi
Caricamento contenuti...