VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 02 NOVEMBRE 2020

Covid a scuola: il virus si disperde tenendo aperte le finestre

Gli esperti dell'Università del New Mexico hanno utilizzato un modello sulla dinamica delle particelle fluide per esplorare il trasporto di aerosol all’interno di una classe. Dalla ricerca è emerso che la distribuzione dell’aerosol nell’ambiente non è uniforme ed è fortemente influenzata dalla disposizione dell’aria condizionata. I ricercatori hanno rilevato che anche con solo 9 studenti nella stanza e una distanza di 2,4 metri tra loro, l’aerosol viene trasmesso in quantità significative tra gli studenti e da uno studente alle scrivanie degli altri compagni: una quantità che può superare addirittura le 180 particelle al minuto. Gli schermi di vetro riducono la trasmissione di aerosol da uno studente all’altro e dovrebbero essere utilizzati, suggerisce la ricerca. La ricerca rileva che non solo la posizione dello studente all’interno dell’aula influisce sulla probabilità di trasmettere particelle ad altri e di riceverle, ma soprattutto che quasi il 70% delle particelle esce dall’aula quando le finestre sono aperte. L’aria condizionata ha invece la capacità di rimuovere fino al 50% delle particelle rilasciate durante l’espirazione e la conversazione, anche se va notato che il resto si deposita sulle superfici all’interno della classe e può rientrare nell’aria.

1.287 visualizzazioni 1
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...