VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 28 APRILE 2022

COVID, mangiare salmone può aiutarti: cosa svela una ricerca

Le conseguenze del Covid-19, per chi ha avuto l’infezione, possono prolungarsi con strascichi fastidiosi anche per diverso tempo. È il cosiddetto Long Covid che, attualmente, è oggetto di studio da parte della ricerca medica. Un’indagine recentissima, per esempio, raccomanda di assumere nelle propria dieta alcuni alimenti preziosi per rafforzare le cellule cerebrali sane. A sostenere questa tesi, come riporta il sito Express.co.uk, è il professor James Goodwin, esperto di salute del cervello.

Il medico, in particolare, osserva come la ‘nebbia celebrale’ (in inglese, ‘brain fog’) sia di fatto il sintomo principale del Long Covid. Si tratta della sensazione di stanchezza e tendenza alla pigrizia che il virus porta con sé. A partire dalle indagini più recenti, il professor Goodwin arriva a dichiarare che il Coronavirus può provocare danni ai mitocondri nelle cellule cerebrali.

0
Chiudi
Caricamento contenuti...