VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 11 GENNAIO 2022

Cubo sospetto sulla Luna, finalmente svelato l'enigma

Un cubo sospetto era stato avvistato sulla Luna a dicembre 2021, e dopo settimane è stato finalmente svelato l’enigma su cosa fosse. In un video pubblicato da CCTV+ e ripreso da Yutu-2, il rover che sta ora girando sulla Luna, si vede infatti il cubo da vicino e si riesce anche a capire nel dettaglio cosa sia.

Cubo sospetto sulla Luna: di cosa si tratta veramente

Yutu-2 è il rover inviato dalla Cina per monitorare la superficie della Luna, e a dicembre 2021 aveva individuato nelle sue riprese un oggetto dalla particolare forma cubica. In molti avevano cominciato a speculare su cosa potesse mai essere: un obelisco, una hut di riparazione, oppure un oggetto che attestava la presenza degli alieni?
Dopo settimane di ipotesi, la risposta arriva proprio da Yutu-2 e dagli scienziati che seguono ogni suo passo. Nel video diffuso da CCTV+, si vede infatti il percorso che il rover ha fatto per raggiungere il luogo dove si trova il fantomatico cubo. Dalle immagini registrate dal robottino, si vede chiaramente che la forma che sembrava essere perfettamente cubica, è in realtà una semplice roccia lunare dalla forma, sì squadrata, ma non tanto da far pensare alla costruzione di un’intelligenza superiore.

Gli scienziati che stavano osservando il rover muoversi sulla luna, avevano ipotizzato che l’oggetto, che sembrava essere molto lontano, fosse addirittura una capanna grande quanto l’Arco di Trionfo in Francia. Hanno quindi deciso di spostare il rover in quella direzione e usare la sua fotocamera per catturare delle immagini dell’oggetto da vicino. Ma una volta arrivati, gli uomini alla guida del drone sono rimasti delusi. La struttura era molto più piccola vista da vicino, e all’inizio non avevano ben capito dove fosse la “cosa” che avevano visto nelle immagini lontane del drone. Finché uno degli scienziati ha esclamato: “Oddio! Questo è… Yutu!”. Yutu è di fatto il nome del rover, ma in Mandarino significa coniglio di giada. Il guidatore del drone ha quindi indicato la roccia che appariva in una delle foto, indicandola come una “pallina di coniglio”. Da questo buffo incidente, la roccia lunare scoperta e osservata dal rover ora condivide il suo stesso nome. Una piccola fermata questa, nel lungo viaggio di Yutu-2 che si trova nel 38esimo giorno lunare della sua missione ed è ancora in buone condizioni. Nel prossimo giorno lunare, cioè tra 14 giorni terrestri, si passerà oltra alla roccia per esaminare il cratere che le sta dietro. Il Chang’e-4 probe è stato lanciato l’8 dicembre 2018 ed è atterrato sulla luna il 3 gennaio 2019.

5.400 visualizzazioni 25
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...