VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
EMOZIONI 18 SETTEMBRE 2021

Cucciolo di orca alla deriva: il salvataggio è emozionante

Un cucciolo di orca assassina era finito alla deriva, ma grazie ai suoi soccorritori il suo salvataggio è stato emozionante. Ad avvistarla sono stati dei membri del Ministero delle emergenze Russo e alcuni volontari.

Cucciolo di orca assassina alla deriva: cosa è successo

Un cucciolo di orca assassina è stato avvistato sulle coste della regione Magdan, in Russia. Non è inusuale vedere un’orca in quelle acque, ma la piccola sembra si sia avvicinata troppo alla riva, rimanendo incastrata in una secca. Secondo un portavoce del Governo russo, il cucciolo si sarebbe avventurato nelle gelide acque in un momento di bassa marea, probabilmente mentre stava andando a caccia di qualche pesce per nutrirsi. La sua uscita però non solo si è rivelata infruttuosa, ma sembra le abbia impedito anche il libero movimento, rimanendo così incastrata in uno spazio dove c’era troppa poca acqua per potersi muovere liberamente e nuotare verso il largo.

Salvano l’orca assassina: la storia a lieto fine

Subito sono riusciti a intervenire dei soccorritori che, dopo aver avvistato l’animale in difficoltà, si sono avvicinati per capire come aiutarla. Il cucciolo di orca era rimasto incastrato nell’acqua bassa, e non potendo muoversi agilmente, stava soffrendo molto per il continuo abbassamento del livello dell’acqua. Nel video, condiviso anche sui social da una delle persone presenti sulla scena, si vede come la piccola orca faccia fatica a “respirare”, emettendo suoni strazianti dal suo sfiatatoio. I soccorritori hanno passato diverse ore nel mare gelato, rovesciando acqua sopra l’animale per evitare che morisse. Hanno continuato così fino a che la marea non è tornata a salire. A quel punto si può vedere come gli uomini cercano di girare l’animale e direzionarlo verso il mare aperto. Un’impresa non facile, considerando che la “piccola” orca, pesava all’incirca 500 chili. Una volta uscita dalla secca, l’orca è riuscita a nuotare verso il mare, dove l’aspettava una tenera sorpresa: sua mamma infatti non l’aveva abbandonata ed era rimasta ad aspettare che si liberasse per tutte quelle ore. Le due si sono riunite tra i cori e gli applausi dei soccorritori, felici di aver potuto dare una mano all’animale in pericolo. Una storia davvero a lieto fine, considerato che questo tipo di balene sono molto rare e rientrano nelle specie protette della fauna russa.

25.415 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...